La Virtus sfida il “gigante” Catania

Francavilla sugli scudi dopo il successo interno con il Racing Fondi

0 485

Il rigore di Saraniti ha regalato ai biancazzurri il primo successo stagionale. Adesso viene il bello: contro la formazione etnea sarà giornata pro-Virtus.

Crescita costante. Alzi la mano chi pensava, dopo la sconfitta rimediata a Bisceglie, ad una Virtus Francavilla subito “riattrezzata”. In grado di aggiudicarsi la prima vittoria stagionale battendo il Racing Fondi tra le mura (amiche) del “Fanuzzi” di Brindisi. I biancazzurri, invece, si sono fatti trovare pronti alla chiamata del giovanissimo tecnico Gaetano D’Agostino: il rigore realizzato da Saraniti ha certificato il successo. Fotografando la realtà di una squadra finalmente cinica e concreta: le campane “a morto” erano suonate troppo in fretta, la Virtus è viva e pronta a lottare. In ogni partita. La graduatoria parla chiaro: i tre punti ottenuti contro i laziali sono stati sufficienti per restituire fiducia e tranquillità all’ambiente.

Il Francavilla, adesso, staziona in una comoda posizione di centro classifica a quota 4, in un gruppone che comprende addirittura dieci squadre. A punteggio pieno, dopo appena tre giornate, non è rimasto nessuno: comanda il Monopoli a 7 punti, seguito da Bisceglie e Catania a 6. Poi ci sono le altre: è presto per trarre conclusioni, ma la compagine francavillese ha i mezzi per continuare a recitare da protagonista nel torneo di serie C. I fasti da “outsider” dello scorso anno, concluso al quinto posto, e i colpi della punta Nzola non sono poi così lontani. Contro il Fondi i progressi non sono mancati. L’accelerazione nella prima parte del secondo tempo è stata decisiva: gli ospiti, guidati dal “principe” Giuseppe Giannini, hanno preso in mano il centrocampo negli ultimi minuti ma non sono mai riusciti ad impensierire realmente la porta difesa da Albertazzi.

Davvero interessante la prova offerta dal 19enne scuola Lazio Falonrusho, che ha mostrato personalità e continuità nella creazione del gioco. Ma non c’è tempo per cullarsi. Al “Fanuzzi”, domenica 17, arriverà il super-Catania, una delle favorite per il salto di categoria. Il secco 3-0 inflitto al Lecce dagli etnei nell’ultimo turno ha evidenziato la brillantezza degli uomini di Cristiano Lucarelli. Il tecnico, stavolta, non sarà in panchina: è stato squalificato per due giornate per frasi offensive nei confronti di un calciatore avversario. Francavilla-Catania è una partita da tutto esaurito: il presidente Magrì se ne è accorto e ha proclamato, opportunamente, la giornata “Forza Virtus”. Stavolta il massimo dirigente si attende la presenza del grande pubblico: con il Fondi i paganti sono stati appena settecento. Davvero troppo pochi. Tra i disponibili mancherà soltanto l’ex tarantino Alessio Viola: i guai muscolari continuano ad essere il tallone d’Achille dell’attaccante.

Leave A Reply

Your email address will not be published.

dieci − 3 =