Un successo al Merano WineFestival per il Primitivo di Manduria

All’interno della GourmetArena 40 aziende capitanate dal Consorzio di Tutela hanno presentato le loro etichette

81

Grande affluenza al tavolo istituzionale del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria per la 31° edizione di Merano WineFestival che ieri ha chiuso i battenti (4-8 novembre).

 

All’interno della GourmetArena, 40 aziende capitanate dal Consorzio di Tutela hanno presentato le loro etichette a professionisti, ed esperti del settore di tutto il mondo, raccontando la tradizione e i sapori del grande rosso pugliese.

 

“In questi giorni, faticosi ma ricchi di entusiasmo – spiega soddisfatta il presidente Novella Pastorelli – l’impegno del Consorzio non è stato solo quello di promuovere il Primitivo di Manduria ma tutto il territorio della nostra areale perché è nostra priorità portare avanti iniziative necessarie per dare impulso al settore dell’enoturismo. Strategie determinanti per lo sviluppo dell’intera comunità rappresentata da 18 comuni. Abbiamo, inoltre, comunicato il Primitivo di Manduria come top della piramide nella gerarchia della famiglia del primitivo, promuovendo assaggi e rafforzandone il marchio.

Siamo riusciti, ancora una volta, a portare alta la bandiera di una delle denominazioni più importanti del made in Italy. Operatori del settore tra cui enoappasionati, enotecari e ristoratori hanno apprezzato e chiesto informazioni sulle nostre aziende”.

 

“Il Primitivo di Manduria sta registrando dati sorprendenti. È un grande successo, grande merito dei produttori che hanno investito tanto in questi anni in sostenibilità e produzione di qualità. – conclude Pastorelli – Dobbiamo però lavorare tutti insieme per una maggiore conoscenza del prodotto e del territorio. In tal senso stiamo organizzando attività di incoming con giornalisti, internazionali, il nostro ruolo è infatti la promozione e vogliamo far conoscere direttamente dove viene prodotta la nostra dop”.

 

Comments are closed.