TRIBUNALE CONDANNA AGGRESSORI AUTISTA KYMA

LE PAROLE DEL PRESIDENTE ALFREDO SPALLUTO

253

Il Presidente di Kyma Mobilità, Alfredo Spalluto, esprime soddisfazione per la sentenza del Tribunale di Taranto che, in composizione monocratica, ha condannato i due autori di un’aggressione ai danni di un autista dell’azienda, rispettivamente a 9 mesi e a 15 mesi di reclusione.

Nel processo fondamentali si sono rivelate le riprese telecamere del sistema di videosorveglianza dell’autobus; come sempre Kyma Mobilità si è costituita in giudizio al fianco dell’autista coprendo le spese legali, interpretando così l’attenzione e la vicinanza dell’Amministrazione Melucci nei confronti dei lavoratori.

I fatti risalgono al luglio del 2016: i due condannati E.F. ed E.M., dopo essere saliti a una fermata di Corso Umberto sull’autobus della Linea 3 con altri due individui, minacciarono e inveirono contro l’autista costringendolo a fermare il mezzo per fare scendere i passeggeri; in seguito gli stessi danneggiarono l’autobus e colpirono l’autista causandogli diverse lesioni personali.

«L’auspicio di Kyma Mobilità – ha commentato il Presidente Alfredo Spalluto – e che questa condanna esemplare sia di monito affinché non si ripetano simili episodi e promuova comportamenti civili e rispettosi sui mezzi pubblici».

 

Comments are closed.