ALLUVIONE A TARANTO, CARABINIERI IN PRIMA FILA NEI SOCCORSI

MENTRE OGGI SI FA LA CONTA DEI DANNI

379

Ora si fa la conta dei danni negli scantinati e nei condomini dopo che inaspettatamente, su Taranto ed in particolare sul quartiere Paolo VI si è riversata una vera e propria bomba d’acqua nella giornata di giovedì.

L’acqua è penetrata in case, scantinati, negozi, uffici. Numerose sono state le richieste pervenute anche al numero d’emergenza “112” di persone in difficoltà, spaventate, preoccupate dalla intensissima pioggia.

E i carabinieri non hanno fatto mancare il loro sostegno, dagli operatori della Centrale Operativa che hanno tranquillizzato le persone spaventate e che hanno immediatamente attivato i soccorsi acquisendo e fornendo precise informazioni, ai carabinieri di pattuglia sul territorio, della Stazione di Taranto Nord e del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Taranto, che hanno effettuato numerosi interventi di soccorso.

In particolare, è stata soccorsa, mentre era bloccata nella sua auto che si stava allagando, una donna 81enne del posto, naturalmente in preda al panico, rassicurata solo da due carabinieri che l’hanno immediatamente estratta dal veicolo e condotta all’asciutto, portandola in braccio.

L’anziana signora, dopo essersi ripresa, non ha fatto mancare la sua riconoscenza all’Arma, richiamando il “112” ed esternando ringraziamenti ed affetto.

Comments are closed.