VINO ADULTERATO: UN ARRESTO E SEQUESTRI

Sorpreso in flagranza dai carabinieri dei Nas

699

Aveva allestito uno stabilimento vinicolo clandestino dove adulterava grandi quantità di vino con l’aggiunta di zucchero e ossido di magnesio: sorpreso in flagranza a Racale dai carabinieri del Nas il titolare di un’azienda per la lavorazione di prodotti agricoli è stato arrestato a Lecce.
In un grosso locale dell’azienda i Nas hanno scoperto e sequestrato circa 50.000 litri di sostanza vinosa contenuta in cisterne interrate, circa 600 kg. tra zucchero, ossido di magnesio, lievito e disolfato di potassio, nonché numerose attrezzature enologiche utilizzate nella fase di miscelazione delle sostanze con il vino.
Oltre alla merce e alle attrezzature, sono stati anche sequestrati l’immobile e un autocarro, per un valore complessivo di oltre due milioni di euro (Ansa).

Comments are closed.