VERTICE CON URSO, LE REAZIONI DI D’ALO’ E SCARPA (VIDEO)

INTERVENGONO I RAPPRESENTANTI NAZIONALI DI FIM E FIOM

183

Parola ai sindacati al termine della riunione on line tra i ministri Urso e Calderone e i rappresentanti delle organizzazioni confederali.

Valerio D’Alo’, segretario nazionale
della Fim Cisl, dichiara all’AGI che “su un eventuale accordo
tra i soci sia il ministro Urso che il ministro Calderone non si
sono espressi. Questa procedura attivata finisce il 1 febbraio e
ha detto che sino all’ultimo giorno ci sono gli spazi. Ha
confermato il decreto, Urso non si e’ spostato di la’. Per le
misure, vogliono lavorare su ammortizzatori sociali in deroga e
uguali per i diretto che per gli indiretti degli appalti.
Ammortizzatori unici cui fare riferimento in questa crisi di
ampia portata, al di la’ del numero e della categoria”.
“Sulle iniziative a beneficio dei lavoratori, l’incontro e’
stato positivo – afferma D’Alo’ -. Che si dia copertura ma
sempre con l’obiettivo di un ritorno al lavoro. Bisogna
potenziare ancora qualcosa dal punto di vista della tutela dei
crediti delle imprese. La prededucibilita’ dei crediti va bene,
ma non offre risposte immediate. Il Governo ha espresso anche la
volonta’ di intervenire su banca Ifis perche’ si riprenda il
filone di credito che c’era prima e questo sarebbe positivo e
assicurerebbe slancio”.

Questa la video dichiarazione di Valerio D’Alò.

Di seguito la dichiarazione del coordinatore nazionale siderurgia della Fiom Cgil, Loris Scarpa.

Comments are closed.