TENTATO OMICIDIO: UN ARRESTO A BARI

Entrò in circolo ricreativo e fece fuoco ferendo vittima

510

Un giovane barese di 26 anni, Cristian Lovreglio, con precedenti penali, è stato arrestato dalla polizia in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Bari, per tentato omicidio aggravato e porto abusivo di arma da fuoco. Il 26enne, ritenuto dagli investigatori vicino al sodalizio mafioso capeggiato dal pregiudicato Savino Parisi (detto ‘Savinuccio’), boss del quartiere Japigia di Bari, suo parente, è ritenuto responsabile del tentativo di omicidio, il 5 marzo 2015, di Nicola Cisternino, 51 anni, chiamato “o’americano”. La vittima venne raggiunta da colpi di pistola all’addome e alle gambe mentre era all’interno del circolo ricreativo “F.C. Barcellona”, nel quartiere Japigia. Lovreglio aveva voluto affermare la propria “caratura criminale”, incrinata da affronti personali non dimenticati, presentandosi nel circolo ed affrontando la vittima a volto scoperto e in presenza di molte persone.

Comments are closed.