TARANTO IN DIECI, KO DI MISURA A POTENZA

ESPULSO BIFULCO MA LA SQUADRA NON TIRA MAI IN PORTA

269

Il Taranto esce dal Viviani di Potenza a mani vuote. Nella sfida col Sorrento, la squadra rossoblù perde per 1-0 contro gli uomini di Maiuri e subisce il secondo ko consecutivo, non riuscendo a riscattarsi dal ko contro la Juve Stabia. Nonostante le assenze di Antonini e Calvano, Capuano non rinuncia al 3-4-3. I campani sfiorano il vantaggio al 20′. Scala dal limite si libera di un avversario e calcia con il destro sul palo più lontano, Vannucchi respinge; sfera che giunge sui piedi di Vitale che esplode il mancino, colpendo una clamorosa traversa. Passano dieci minuti e anche i rossoblù colpiscono il legno: cross dalla destra di Romano, spettacolare girata al volo di Bifulco che centra la traversa. Provvidenziale la deviazione di Del Sorbo. Ma nel momento di maggior pressione, il Taranto rimane in 10: viene espulso Bifulco per uno schiaffo a Vitale. Ingenuità clamorosa del numero 14 del Taranto, che ha colpito l’avversario proprio sotto gli occhi dell’arbitro Giaccaglia, il quale non ha potuto far altro che tirare fuori il cartellino rosso. La squadra tarantina è costretta a giocare oltre un’ora in inferiorità numerica e il Sorrento ne approfitta. L’incontro viene deciso al 26′ della ripresa quando Martignago controlla col petto un pallone ricevuto sugli sviluppi di un corner e, di controbalzo, batte Vannucchi. I rossoblù non calciano mai in porta, finisce 1-0 per il Sorrento.

Comments are closed.