TARANTO CAPITALE DELLA LINGUA GRECA DI PUGLIA

Pomeriggio letterario a cura della Comunità Ellenica "Maria Callas"

145

Taranto torna ad essere epicentro delle iniziative organizzate in Puglia in occasione della Giornata Mondiale della Lingua Greca, manifestazione riconosciuta ufficialmente dal Parlamento Ellenico e da quello Europeo, ricoprendo nuovamente così un ruolo da protagonista nella diffusione della lingua greca in Italia.

La Comunità Ellenica “Maria Callas” di Taranto organizza anche quest’anno un pomeriggio letterario dedicato alla lingua e alla cultura della Grecia, nonché al loro straordinario contributo al mondo occidentale, evento arricchito dall’esecuzione di brani musicali di compositori greci e dalla declamazione di poesie di autori greci.

La manifestazione si terrà, con ingresso libero e gratuito, alle ore 18.00 di venerdì 22 marzo nel Salone degli Specchi di Palazzo di Città di Taranto.

«La Giornata Mondiale della Lingua Greca è stata istituita con una Legge del Parlamento ellenico il 23 febbraio 2017 – ha spiegato annunciando l’evento Maria Koutra,

Presidente della Comunità Ellenica di Taranto – e mira a valorizzare i legami che ci uniscono alla cultura greca antica e ci rendono componente attiva di un’eredità di straordinario rilievo per tutto il mondo occidentale».

L’evento è organizzato dalla Comunità Ellenica di Taranto “Maria Callas”, col patrocinio del Comune di Taranto e con il gradimento dell’Ambasciata di Grecia a Roma, del Consolato Greco di Taranto-Brindisi-Lecce, della Federazione Comunità Elleniche in Italia, del Club per l’UNESCO di Taranto, dell’Associazione “Marco Motolese”, dell’organizzazione OCCSE della Magna Grecia e dell’Associazione Neopolites.

La manifestazione, presentata dal Dott. Michele Ladiana, inizierà con l’esecuzione degli inni nazionali greco e italiano, seguiti dai saluti istituzionali dell’Assessore comunale alla Cultura Angelica Lussuoso e del Console di Grecia per Taranto-Brindisi-Lecce Avv. Antonella Mastropaolo.

Di particolare spessore saranno le relazioni previste nel programma: “Il greco antico bene immateriale dell’umanità” a cura della Prof.ssa Carmen Galluzzo Motolese, Presidente Club per l’UNESCO di Taranto, “La lingua degli Dei” a cura di Maria Koutra, Presidente della Comunità Ellenica di Taranto, “Analogie tra la lingua greca e il dialetto tarantino” a cura del Prof. Alfredo Bianchi e “Da Ugo Foscolo a Dionisios Solomos” a cura della Prof.ssa Annamaria Tassoulis.

Sono previste le declamazioni di poesie di autori greci: “Ti glossa mou edosan Elliniki” di Odisseas Elitis e “I Polis” di Konstantinos Kavafis saranno declamate dal Prof. Alfredo Bianchi e da Saverio De Florio, “Itaca” di Konstantinos Kavafis dalla Prof.ssa Annamaria Tassoulis, “I tarantini si divertono” di Konstantinos Kavafis da Saverio De Florio e, infine, “Greca ab antico” di Kostantinos Kavafis dalla Presidente Maria Koutra e dalla Prof.ssa Annamaria Tassoulis.

Gli interventi saranno intervallati da momenti musicali con l’esecuzione di brani di compositori greci con l’accompagnamento al pianoforte di Marina Georgopoulos: il basso M° Alessandro Arena canterà “Kemal” di Manos Hatzidakis e “Sto Perigiali” di Mikis Teodorakis, mentre il soprano M° Alessandra Corbelli canterà “As erxosun gia ligo” di Michele Suiul, “Odos Oniron” di Manos Hatzidakis e tre brani di Mikis Teodorakis: “Se Afti Ti Gitonia”, “Otan sfigun to xeri” e “Tis Dikeosinis”; i due cantanti, infine, duetteranno sulle note del brano “Strosse to stroma su ghia Dio” di Mikis Teodorakis.

Comments are closed.