STASERA “E CHE DIO ME LA MANDI… BONA” ALL’ORFEO

Per la stagione dell'Associazione "Angela Casavola"

1.079

“Credo che i messaggi espressi attraverso un testo comico siano più facilmente apprezzati e il mezzo migliore per diffondere ottimismo per il prossimo”. Parole di Lello Pirone, regista e protagonista insieme con Natalia Cretella ed Eva De Rosa di “E che dio me la mandi…bona”, in programma questa sera Lunedì 17 Dicembre al Teatro Orfeo con sipario alle ore 21. L’atto unico, scritto a quattro mani dalla stessa De Rosa e Massimo Canzano, è il quarto titolo della ventisettesima edizione della stagione teatrale promossa dall’associazione “Angela Casavola” per la direzione artistica di Renato Forte.
“E che dio…”, commedia esilarante e non priva di colpi di scena, è un modo brillante-comico per lanciare un messaggio sociale per stimolare e far riflettere il pubblico sui valori della vita. Questa l’idea di partenza. La vita sulla terra è un passaggio temporaneo, un forma di esame, in cui la condotta di ognuno, stabilirà se quella persona ha meritato una “promozione” alla vita beata o al contrario ha rimediato una “bocciatura” per la quale l’uomo dovrà ripetere l’esperienza di vivere, tornando, attraverso la rinascita sulla terra, in modo da “meritare” stavolta la vita eterna.
A prima vista, sembrerebbe semplice superare questa sorta di esame se l’uomo tornato a nascere ricordasse l’esperienza fatta. Purtroppo “l’esaminato” non ricorderà nulla del suo passato e il suo futuro, ancora una volta, dipenderà dalle sue azioni.
Unico sopravvissuto, dopo diversi anni di solitudine decide di farla finita: “la vita non vale la pena di essere vissuta se soli” . Mentre sta per compiere l’insano gesto, ecco arrivare un’altra superstite, Eva, donna bruttina e dal carattere impossibile alla quale, pur di avere una compagna, l’aspirante suicida accetterà ogni strana richiesta, compresa quella di sposarlo.
A nozze fatte ci sarà ancora un’altra donna, Natalia, la bellezza fatta donna, sexy, provocante, alla quale l’uomo dalla “carne debole”, non saprà resistere. Inizia così una sfida tra donne: ognuna vorrebbe l’esclusiva sull’uomo, mentre l’oggetto dei desideri sarebbe disposto a trovare una soluzione. Chi vivrà, vedrà. Consigli per lo spettatore: ridere e riflettere sulle proprie debolezze.
XXVII Stagione artistica “Angela Casavola”. “E che dio me la mandi…bona”, Lunedì 17 Dicembre alle 21, Teatro Orfeo di Taranto con Lello Pirone, Natalia Cretella e Eva De Rosa. Biglietti: 20, 18, 15 euro. Info: Box Office, via Nitti 106 (angolo via Oberdan): 099.4540763. Dalle ore 20 botteghino del teatro.

Comments are closed.