SANITA’ PUGLIESE, LA PROTESTA CONTINUA A STATTE

Il Sindaco Andrioli ha convocato per lunedì 23 una riunione con parlamentari e istituzioni

704

“La chiusura dei punti di punti intervento, il declassamento di altri, senza nessun tipo di coinvolgimento delle comunità e degli istituzionali di riferimento, ci impone una riflessione immediata sulla conduzione del servizio sanitario nella nostra provincia. E’ arrivato il momento di essere uniti e coesi e rivendicare rispetto verso i bisogni di una popolazione che è già tanto provata nella malattia e ora anche nella dignità”.

Così il sindaco di Statte, Franco Andrioli, che annuncia per lunedì 23 aprile a partire dalle 18.00 nel salone delle “Pastorelle” in via Asmara, 3 a Statte, una riunione a cui sono stati invitati tutti i parlamentari tarantini, i consiglieri regionali, i sindaci delle comunità colpite da questi provvedimenti dell’ente regionale (Castellaneta, Ginosa, Grottaglie, Massafra, Mottola, Palagiano e Taranto), il direttore generale dell’Azienda Sanitaria e quello del 118, e il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano.

“La dismissione di questi servizi è l’ennesimo smacco che subiamo senza ricevere nessuna spiegazione, ne tanto meno soluzioni alternative rispetto al bisogno di salute della nostra comunità – spiega ancora il Sindaco – crediamo sia arrivato il momento di chiedere alla Regione un definitivo cambio di passo per evitare che l’emergenza assuma i connotati di una vera e propria disfatta. Spero vivamente che tutte le forze politiche in campo superino i loro personali steccati ideologici e facciano sentire la loro vicinanza e il loro impegno”.

Comments are closed.