PREMIO DELPHIS D’ORO, LA GRANDE FESTA DI TARANTO 25

OLTRE 1200 PERSONE A PORTE DELLO JONIO PER L'EVENTO

211

È stata soprattutto una grande festa che ha visto riunite 40 associazioni sportive del territorio in una singolare location, il parcheggio sopraelevato del Centro commerciale “Porte dello Jonio” gestito da Nhood, per la prima edizione del “Premio Delphis d’Oro per lo Sport”, la nuova iniziativa organizzata da Taranto25, il network tra oltre 70 tra aziende, professionisti e associazioni del territorio, e il Centro Commerciale “Porte dello Jonio” gestito da Nhood.

La manifestazione, che ha visto riunite oltre 1.200 persone tra atleti, dirigenti, coach e famiglie, ha goduto del patrocinio del CONI, è intervento il Delegato Provinciale Michelangelo Giusti che ha avuto parole di vivo apprezzamento per questa nuova iniziativa di Taranto 25 a favore dello sport locale.

Partner della manifestazione sono stati Mc Donald, che ha donato 900 bottiglie d’acqua per i partecipanti, e Decathlon che ha messo a disposizione GiftCard per i premiati; media partner Radio Cittadella e TST.

L’evento è stato aperto dal defilamento delle 40 società sportive che hanno sottoscritto un protocollo di partnership con Taranto 25, le cui rappresentanze di atleti sono giunte con in testa l’alfiere recante la “Bandiera sociale”, analogamente a quanto avviene nella cerimonia inaugurale dei giochi olimpici, creando un colpo d’occhio straordinario!

La premiazione, presentata dal giornalista Matteo Schinaia, è proseguita con i saluti istituzionali aperti da Mauro Tatulli, Direttore del Centro commerciale “Porte dello Jonio” gestito da Nhood, il quale ha detto che «organizzare attività significative come questa presso Porte dello Jonio di Nhood, è per noi motivo di grande soddisfazione, poiché ci avvicina sempre di più al cuore del territorio che ci impegniamo a sostenere ogni giorno. Le persone sono il fulcro di tutto ciò che facciamo. Il nostro obiettivo principale è generare un impatto positivo, offrendo ai nostri clienti l’opportunità di entrare in un luogo tradizionalmente dedicato allo shopping e trasformarlo in uno spazio dinamico in grado di generare valore per la comunità».

Il vicesindaco e assessore allo Sport Gianni Azzaro, presenti nel parterre l’Assessore all’Ambiente Stefania Fornaro e il presidente di Kyma Ambiente Giampiero Mancarelli, ha poi rinnovato l’apprezzamento dell’Amministrazione Melucci nei confronti di Taranto 25, un esempio di comunità coesa e impegnata a costruire una nuova Taranto basata, in questo caso, sui valori positivi che questo premio promuove soprattutto tra i nostri giovani.

Fabio Tagarelli, presidente di Taranto 25, ha invece spiegato che «abbiamo creato il premio “Delphis d’Oro” per celebrare e promuovere l’eccellenza sportiva in tutte le sue forme, riconoscendo il contributo degli atleti e delle società sportive al progresso e alla diffusione dei valori sportivi nella nostra comunità».

Prima degli altri interventi la manifestazione ha riservato una sorpresa sul palco: Mauro Tatulli è stato nominato “socio onorario” di Taranto 25 con la consegna di una targa da parte del Presidente Fabio Tagarelli e del socio fondatore Pierfilippo Marcoleoni, momento che sugella una collaborazione sinergica che negli anni è andata ben oltre il protocollo di intesa sottoscritto tra Taranto 25 e il Centro commerciale “Porte dello Jonio” gestito da Nhood.

Angelo Vozza, presidente emerito di Taranto 25, intervenuto in rappresentanza del Panathlon Taranto Principato, ha poi rimarcato come questo premio intende onorare campioni sportivi distinti per il loro talento e impegno, con una particolare attenzione a quelli del territorio, annunciando che di lì a poco sarebbero stati assegnati otto “Delphis d’Oro”, una borsa di studio e un premio alla carriera.

Vittorio Pollazon, presidente della Jonian Dolphin Conservation, l’associazione di ricerca scientifica impegnata nello studio e nella tutela dei cetacei, ha spiegato che il premio “Delphis d’Oro” prende il nome dal Delphinus delphis, o delfino comune, una specie in via d’estinzione caratterizzato da una pigmentazione dorata sui fianchi, simbolo di rarità e bellezza.

Un momento particolarmente suggestivo: la testimonianza del nuotatore tarantino Marco D’Aniello che cinque anni addietro ha conquistato il record italiano assoluto nella categoria Juniores 50 metri stile libero ai Campionati Nazionali della FISDIR (Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali), la cui storia speciale è diventata il libro “Il mio tuffo nei sogni”, che nel suo intervento ha rivolto parole di speranza e incoraggiamento ai giovani atleti spiegando quali sono state le motivazioni interiori che l’hanno portato a raggiungere i suoi straordinari successi.

Marcello De Pace, direttore Taranto 25, introducendo il momento delle premiazioni, ha illustrato i criteri di selezione applicati nella individuazione dei premiati del “Delphis d’Oro per lo sport” 2024 che «includono resilienza, valorizzazione degli sport minori, profitto scolastico, merito sportivo, parità di genere, impegno sociale e carriera sportiva».

Ogni premio è stato consegnato da soci di Taranto 25 che, oltre a illustrare la motivazione, si sono poi intrattenuti con l’atleta premiato accompagnato dal presidente della società di appartenenza.

Nicola Monfredi, Responsabile Area Sport Taranto 25, ha premiato Claudia Lippo, Società L’amico Cras, per la disciplina Atletica Leggera, mentre per il calcio Fabio Polito, insieme a e Gianluca Bottiglione, calciatore della Serie A2 Elite di calcio a 5 della New Taranto Calcio a 5, ha consegnato il premio alla calciatrice Francesca Novellino, Società Sparta Taranto; Marilena Battista e Antonio Mallardi hanno poi premiato la karateka Maria Vitale, Società Action Karate Academy, mentre per il Volley Antonio Di Giuseppe ha consegnato il premio a Michelle Ungaro, Società Ideal Talsano.

Augusto Quaranta ha premiato Francesca Lanzillotta, Società Feder Club Taranto, per la disciplina Pattinaggio, Fabio Polito, ha premiato Claudia Postiglione, Società Sup Academy Taranto, per la disciplina Sup; per il Baseball Monica Egitto ha premiato Rahat Ali’, Società Tritons Baseball, mentre Giovanni Patronelli ha consegnato il premio per la disciplina Boxe a Vincenzo Carparelli, Società Quero Chiloiro.

La borsa di studio, denominata “Premio Leonida – Delphis d’Oro” è stato consegnata da Fabio Tagarelli e Pierfrancesco Fanelli al giovanissimo Marco Loperfido che ha fatto il suo ingresso guidando il suo kart, mentre Giovanni Patronelli ha consegnato il Premio Speciale Fair Play a William Venza, Società Club Scherma Taranto, Disciplina Scherma, e infine, il Premio Speciale alla Carriera è stato assegnato dai rappresentanti della famiglia Soprano alla nuotatrice Marina Baso.

ASSOCIAZIONI SPORTIVE PARTNER DI TARANTO 25

Dribbling Academy, Taranto Sportiva, Vibrotek, Canoa Taranto As, Boys Taranto Basket, Vogatori Taras Polisportiva, Tritons Taranto Baseball Asd, New Taranto Calcio A 5, Onda Buena, Rainbow Volley, New Orchidea Asd, Vespe, Support – Virtus Taranto Basket, Virtus Taranto Calcio, Feder Club Taranto Pattinaggio, Quero Chiloiro, Sup Academy Taranto, Scherma Taranto Club, L’amico-Cras Taranto Atletica Asd, Asd Footbalclub Dellisanti, Dinamo Basket Taranto Asd, Marathon Massafra, Pattinaggio Artistico Taranto Asd, Step Up Academy, Karate Academy Pulsano Action Asd, Ideal Talsano Volley, Amatori Rugby, Taranto Boys 1996, Delfino Gruppo Sportivo Taranto, Eden Boys Statte As, Asd Windsurfing Taranto, Real Taras Asd, Asd Triathlon Taranto, Asd Sparta Taras 706 A.C., Nuova Atletica Taranto, Asd Basket e Sport Talsano, Cryos Giovani Ssdarl, Polisportiva Sant’Egidio.

Comments are closed.