NUOVO CENTRO PER L’IMPEGO, PLAUSO DELLA UIL

QUASI TUTTO PRONTO NELLA SEDE MESSA A DISPOSIZIONE DAL COMUNE IN VIA VENERK

138

In una città come Taranto, dove la questione occupazionale è cruciale, ogni progresso verso il ripristino dei servizi di collocamento assume un significato particolare. E così, dopo mesi di attesa e di mobilitazione sindacale, sembra finalmente avvicinarsi il momento in cui i cittadini potranno nuovamente beneficiare del supporto necessario per trovare lavoro.

Nella riunione tenutasi il 29 aprile presso la Direzione Patrimonio del Comune di Taranto, sono stati affrontati gli ultimi adempimenti tecnici per la consegna dell’immobile comunale di via Veneto ad Arpal, l’Agenzia regionale per le politiche attive del lavoro. Questo spazio sarà destinato a ospitare i nuovi uffici del Centro per l’Impiego di Taranto, un passo concreto verso il riavvio dei servizi di collocamento nella città.

Il coordinatore generale della UIL Taranto, Pietro Pallini, ha commentato: “Finalmente si passa dalle parole ai fatti e la riunione svoltasi nella giornata del 29 aprile è solo un altro passo in avanti per ridare uno strumento, quello che mette in connessione domanda e offerta di lavoro, nelle mani dei cittadini.”

La situazione è stata particolarmente critica dal momento della chiusura del Centro per l’Impiego nell’aprile 2023, un fatto che Pallini definisce “inammissibile in una città come Taranto che vive una stagione vertenziale critica. Taranto è una città che merita rispetto e attenzione da parte delle istituzioni e la battaglia messa in campo dalla UIL in questi mesi è tesa a ripristinare diritto e civiltà.

Il nuovo Programma “Gol”, parte del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza dell’Italia, si propone di riqualificare i servizi di politica attiva del lavoro, offrendo un approccio personalizzato e mirato all’inserimento lavorativo. Con l’apertura dei nuovi uffici del Centro per l’Impiego, si spera di poter avviare al più presto questo programma e iniziare a offrire risposte concrete alla cittadinanza.

La notizia positiva è stata accompagnata da ulteriori rassicurazioni riguardo alle assunzioni di personale presso il Centro dell’Impiego di Taranto. Il Direttore Regionale di Arpal ha confermato lo scorrimento di una graduatoria regionale per 50 nuove assunzioni, oltre alla prospettiva di un nuovo concorso pubblico per l’assunzione di personale dipendente per le sedi provinciali di Arpal, compresa quella di Taranto.

Il tavolo tecnico si riunirà nuovamente il 13 maggio, con l’obiettivo di monitorare l’avanzamento dei lavori e garantire che tutto proceda secondo i piani concordati.

La UIL di Taranto continuerà a vigilare affinché la vicenda si concluda con la consegna dei nuovi locali e l’apertura al pubblico del servizio, restituendo così un importante strumento alla comunità tarantina, non seconda ad altre realtà, per il suo reinserimento lavorativo e la sua dignità dei lavoratori.

Comments are closed.