MINACCIAVA LA SUA EX, STALKER AI DOMICILIARI

In manette un 28enne ostunese dopo le denunce della donna

718

La Polizia di Stato di Brindisi nell’ambito di un azione di prevenzione e repressione dei reati, ha arrestato in flagranza di reato un soggetto del posto.
Trattasi di F.F, classe 1991, pregiudicato per droga, danneggiamento e resistenza a Pubblico Ufficiale.
La vittima lo aveva lasciato alla fine dello scorso anno ma l’uomo continuava ad esserne ossessionato.
Pedinamenti, appostamenti sotto casa e sul posto di lavoro, “fiumi” di messaggi whatsapp e violenze fisiche e psicologiche hanno segnato il quotidiano della donna sino all’episodio più preoccupante avvenuto qualche giorno fa. L’arrestato dopo averla sorpresa in macchina pronta ad allontanarsi da casa cercava con forza di aprire la portiera ma la signora partiva e Io stalker si aggrappava letteralmente al cofano stendendosi sopra sino a costringerla a fermarsi; solo per semplice fortuna la stessa riusciva a scappare non rimanendo vittima dell’ira del suo persecutore che si impossessava di auto e telefono cellulare. Spaventata e scossa, si rifugiava in Commissariato dove sporgeva denuncia e dove si instaurava un filo diretto coi poliziotti che oltre ad informare l’Autorità giudiziaria dell’accaduto organizzavano successivi servizi di polizia a garanzia e protezione della malcapitata con cui avevano costanti contatti al fine di scongiurare il peggio.
Proprio nella giornata di sabato scorso, si verificava un ulteriore episodio di violenza sul luogo di lavoro della donna ove, di colpo, piombava lo stalker che cercava in tutti i modi di sottrarle nuovamente il cellulare e di costringerla a riallacciare il rapporto sentimentale. Fortunatamente però la vittima riusciva a richiedere l’intervento della Polizia di Stato che immediatamente giungeva sul posto e poneva fine all’incubo traendo in arresto l’ostunese.
Dopo le formalità di rito, come disposto dal PM di turno veniva sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.

Comments are closed.