LIZZANO, SOSPESO IL SINDACO MACRIPO’

Provvedimento del prefetto dopo una condanna per abuso

666

Il prefetto di Taranto, Donato Cafagna, con provvedimento ufficiale ha dichiarato la sussistenza della causa di sospensione di diritto dalla carica, ai sensi dell’art.ll del D. Leg.vo 31 dicembre 2012, n.235 (la legge Severino, per intenderci), nei confronti del sindaco di Lizzano, Dario Macripò.
Il primo cittadino lizzanese nello scorso mese di febbraio ha riportato una condanna (6 mesi) per abuso d’ufficio.

“Caro Sindaco, anche questa volta – si legge in una nota del Circolo Sinistra di Lizzano e del suo consigliere comunale Ilaria Saracino – avresti fatto più bella figura a dimetterti, come ti abbiamo sollecitato più volte in passato, ma si sa: non c’è peggior sordo di chi non vuole udire. Sic transit gloria mundi!
Meditate gente, meditate! Noi come Sinistra Italiana continuiamo a combattere e fare opposizione, anche fuori dalle stanze del potere, per una Lizzano migliore!”.

Comments are closed.