LECCE, BOMBA CARTA CONTRO LA SEDE DI “ADECCO”

Anche una scritta "No Tap". Solidarietà dalla multinazionale

659

Ancora tensioni a Lecce, dove la notte scorsa un ordigno artigianale è stato fatto esplodere intorno alle 2 e in una zona centrale di Lecce, colpendo una filiale dell’agenzia Adecco, specializzata nella selezione e nel collocamento di personale in ambito lavorativo. Indagini sono state avviate dagli investigatori della questura di Lecce.

Su un muro che separa le due vetrate degli uffici, al pian terreno di via Balsamo, quasi all’incrocio con viale Japigia, è anche comparsa una scritta “No Tap” con bomboletta spray di colore nero. La scritta non era presente fino alla serata di ieri, probabile dunque che sia  stata realizzata poco prima che fosse collocata la bomba carta.

Gli investigatori propendono per l’attentato “trasversale” in quanto l’agenzia Adecco  fornisce personale impiegato per alcune delle ditte all’opera nel cantiere di San Basilio, nella zona della marina di San Foca, per la costruzione del terminale del gasdotto della multinazionale Trans Adriatic Pipeline.

In una nota TAP esprime piena solidarietà ad Adecco e ai lavoratori della filiale di Lecce, colpiti questa notte da un atto intimidatorio e inaccettabile. La Società ribadisce la sua completa disponibilità a un confronto pacifico con il territorio, al fine di rassicurare la popolazione sui principali temi di dibattito riguardanti l’opera.

Comments are closed.