INFRASTRUTTURE, VISITA A TARANTO DEL M5S

Diversi incontri nel corso della giornata

745

Questa mattina una delegazione del Movimento 5 Stelle, composta dal senatore Mario Turco, due componenti dell’8° Commissione permanente Lavori Pubblici e comunicazioni del Senato, Agostino Santillo e Sabrina Ricciardi, l’onorevole Alessandra Ermellino, l’europarlamentare Rosa D’Amato e il consigliere regionale Marco Galante, ha effettuato una visita nel capoluogo jonico per approfondire la conoscenza delle infrastrutture portuali, ferroviarie, stradali e aeroportuali di Taranto e provincia, anche in termini di logistica. Prima tappa presso la Capitaneria di Porto di Taranto, dove sono stati accolti dal Titolare, Capitano di Vascello (CP) Giorgio Castronuovo che ha illustrato le principali attività svolte della Guardia Costiera di Taranto. C’è stato poi una breve uscita in mare con una motovedetta della Guardia Costiera nella rada del Porto di Taranto, dove insistono realtà industriali come Arcelor Mittal, Eni, Cementir. La visita si è conclusa con un breve incontro presso la Caserma “Michelangelo D’Onofrio”, struttura logistica/foresteria, della Capitaneria di porto di Taranto.

La delegazione è stata anche ospitata nella sede dell’Autorità di Sistema del Mar Jonio – Porto di Taranto dove ha incontrato il Presidente e Commissario Sergio Prete, che ha illustrato la storia del Porto, l’avanzamento delle opere infrastrutturali e le previsioni di realizzazione in termini economici e temporali. Si è discusso anche dell’imminente arrivo della compagnia terminalistica turca Yilport Holding che ha ottenuto la gestione del Molo Polisettoriale del Porto di Taranto, della Zes, del Cis, delle Navi da crociera che stanno arrivando a Taranto (6 toccate quest’anno e 10 il prossimo), della sinergia con l’Aeroporto di Taranto-Grottaglie e della necessità di ampliare la connessione Aeroporto-Porto, per lo sviluppo del turismo da crociera. Sono emerse alcune criticità che saranno al vaglio della delegazione.

La visita si è conclusa con altri due incontri, precisamente con il Comitato pro Aeroporto di Taranto-Grottaglie che nell’occasione ha lasciato un documento dove si chiede per lo scalo jonico l’apertura ai voli passeggeri, e con alcuni rappresentanti sindacali sulla questione dei 500 lavoratori ex TCT.

“E’ stata una mattinata intensa ed utile – si legge in una nota del sen. Turco – che ha permesso un proficuo confronto tra le parti istituzionali per concordare interventi concreti, indirizzati alla crescita infrastrutturale e alla riconversione economica del territorio. La realtà di Taranto ha vissuto e in parte vive ancora, molte criticità ma allo stato attuale si avvia verso una fase di ripresa economica anche in virtù dei finanziamenti che ha reso operativi l’attuale Governo”.

Comments are closed.