“FIREVAC 2024”: SIMULATO INCENDIO DI UNA PINETA MARINA

L’esercitazione, organizzata dalla Capitaneria di Porto di Taranto in collaborazione con la Protezione Civile della Regione Puglia, si è tenuta sul litorale di Castellaneta Marina

122
di Agata Battista

Nella giornata di ieri si è svolta con successo l’esercitazione della Protezione Civile denominata “FIREVAC 2024”, organizzata dalla Capitaneria di Porto di Taranto in collaborazione con la Protezione Civile della Regione Puglia. L’evento si è tenuto lungo il litorale di Castellaneta Marina (TA), ed ha visto la partecipazione attiva di numerose strutture del Sistema di Protezione Civile, tra cui la Guardia Costiera, la Protezione Civile Regionale, i Vigili del Fuoco, il reparto Carabinieri Biodiversità di Martina Franca (TA), la Guardia di Finanza, l’ARIF, l’ASL – 118, il Comune di Castellaneta, varie Associazioni di Volontariato di Protezione Civile e alcuni stabilimenti balneari.
L’obiettivo principale dell’esercitazione era testare il flusso di comunicazioni tra le diverse componenti del sistema e le procedure operative di evacuazione via mare dei bagnanti, in previsione della gestione di un’eventuale emergenza connessa alla propagazione di un incendio di vaste proporzioni.
Significativa è stata la partecipazione dei volontari della Protezione Civile: 60 volontari hanno preso parte all’esercitazione, dimostrando ancora una volta la propria sensibilità e disponibilità a dare il proprio contributo al servizio della comunità. L’esercitazione ha confermato l’efficacia della collaborazione tra tutti gli enti coinvolti e rafforzato le capacità di risposta a possibili emergenze.
L’importanza di tale esercitazione non risiede solo nella simulazione di un’emergenza, ma anche nella verifica del sistema di comunicazione tra le varie forze coinvolte. In situazioni di panico e concitazione, una comunicazione chiara e tempestiva può fare la differenza tra il successo e il fallimento delle operazioni di salvataggio.
L’evento ha permesso di identificare eventuali criticità e di apportare miglioramenti alle procedure esistenti, rafforzando la preparazione del territorio per affrontare possibili emergenze future.
Soddisfatta la responsabile della Sezione Protezione Civile della Puglia, l’ingegner Barbara Valenzano “L’esercitazione ha confermato il valore delle professionalità messe in campo dalla nostra organizzazione – ha detto l’ing. Valenzano – che si sono dimostrate pronte ad intervenire per garantire la sicurezza delle nostre comunità e del nostro territorio.”
“La nostra regione è immersa nel mare, da cui può arrivare una importante via di salvezza – ha commentato l’ammiraglio Vincenzo Leone, comandante Regionale della Puglia e della Basilicata della Guardia Costiera – Generalmente pensiamo al contrario e cioè che dal mare ci si debba salvare arrivando a terra. E invece il mare, che è accogliente sempre, diventa una via di salvezza importante. Bisogna solo rispettarlo.”

Comments are closed.