CONFINDUSTRIA: “NON E’ IL MOMENTO DELLE DIVISIONI SU EX ILVA”

LA PRESA DI POSIZIONE DEL PRESIDENTE SALVATORE TOMA

101

“Non condividiamo né nel merito né nel metodo” le dichiarazioni delle imprese dell’indotto ex Ilva, Acciaierie d’Italia, che hanno contestato, ritenendolo “inopportuno”, lo sciopero dei sindacati Fiom Cgil, Uilm e Usb contro il decreto legge del Governo che eroga 680 mln ad Acciaierie d’Italia. Decreto la cui pubblicazione é attesa oggi sulla “Gazzetta Ufficiale”. Lo dice oggi Salvatore Toma, presidente di Confindustria Taranto. “Inseguendo le polemiche”, avverte Toma, si rischia “di perdere di vista i problemi reali, che riguardano il presente e l’immediato futuro dell’acciaieria e questo suo complesso sistema che è a sua volta connesso al tessuto della città, dal punto di vista economico, sociale e ambientale”.

“Ringraziamo vivamente il sindaco Melucci – afferma il presidente di Confindustria Taranto – per essere intervenuto con grande chiarezza sulla questione, anticipando in qualche modo anche la nostra posizione rispetto all’autonomia delle parti sociali e delle istituzioni. Riteniamo anche noi che questo non debba essere il momento delle divisioni bensì delle condivisioni, sia pure nel rispetto reciproco delle diversità di vedute su alcuni aspetti della questione, che in tutti i casi non può essere liquidata con una mera rivendicazione di liquidità”.

Comments are closed.