ARTITERAPIE: L’IMPRONTA FONDE MUSICA E ARTE

Artiterapie al Dipartimento salute mentale di Taranto: l'iniziativa dell'associazione l'Impronta, in collaborazione con l'Accademia Mezzogiorno musicale

1.047

Una giornata all’insegna della bellezza. Della musica e dell’arte, quella che si vivrà dopodomani, sabato 3 marzo, presso il Dipartimento Salute Mentale di Taranto. Centro inaugurato alla fine dello scorso anno. L’ex ospedale vecchio, convento di Santa Teresa, accoglierà una mostra di pittura ed un concerto dell’Accademia Mezzogiorno musicale. L’esposizione è curata da “L’Impronta”, associazione culturale onlus presieduta dall’artista tarantino Arturo Camerino. A beneficio dei presenti (numerosi, magari), l’evento terminerà con un rinfresco a fine mattinata, in un momento conviviale. Avvicinata da LO JONIO, Nancy Barnaba, presidente dell’accademia, spiega il senso dell’iniziativa e della sua attività: “La decisione di unire musica e pittura scaturisce dalla volontà di accostare due mondi artistici vicini, che sempre più stanno affiancando le strutture ospedaliere ed Asl, nell’ambito delle artiterapie. Inoltre è consolidato ormai da anni il sodalizio tra l’Accademia Mezzogiorno musicale e l’Associazione Arte l’Impronta di Arturo Camerino”. La violinista, che costituisce un duo stabile con Franco Mezzena, ribadisce le finalità dell’accademia di cui è docente e direttrice, da qualche anno: “Creare un polo didattico in favore di musicisti giovani, attraverso una corretta e alta qualificazione professionale garantita da docenti di fama internazionale”. L’associazione, spiega Barnaba, è sempre impegnata nella condivisione di manifestazioni culturali, ricreative o cinematografiche; naturalmente musicali, attorno a tutto ciò che lega la musica allo spettacolo. Quindi conferenze, concorsi, festival, masterclasses. La musicista, che con il suo strumento ha un rapporto privilegiato (ha cominciato a suonare all’età di cinque anni), apprezzata dal pubblico e dalla critica, è definita “violinista dal carattere deciso e con un notevole virtuosismo artistico”. E dalla profonda sensibilità, a quanto pare: non poteva che condividere anche l’iniziativa in programma domani, dalle ore 9 alle 13, in via Santissima Annunziata, nella città in cui abita. Sempre in coppia con Mezzena nel Quartetto Viotti ha già portato la sua musica nelle chiese e negli ospedali di tutta Italia.

L’altra protagonista della mattinata sarà l’Impronta, una realtà ben radicata sul territorio ionico. Ha sede proprio nel cuore della città bimare. Inoltre interverranno l’avvocato Stefano Rossi, direttore generale dell’Asl di Taranto; l’assessore alla Cultura, dottor Franco Sebastio; il direttore sanitario Vito Gregorio Colacicco, e la dottoressa Maria Nacci, direttore del Dipartimento salute mentale.

Il successo è scontato in un progetto di lunga durata: la musica e la pittura, ovvero l’arte, procurano diletto, un piacere sano; alleviano e sublimano la sofferenza umana. Soddisfano l’udito e lo sguardo. (Paolo Arrivo)

Comments are closed.