“ANCHE IN PUGLIA UN CENTRO PER IL RISVEGLIO”

La proposta del consigliere regionale Renato Perrini

916

Un Centro per il Risveglio anche in Puglia. E’ la proposta lanciata dal consigliere regionale Renato Perrini (Direzione Italia-Noi con l’Italia).

“Quanto spende – scrive – la Regione Puglia per fare curare altrove i pazienti pugliesi in coma o in stato vegetativo? Esiste una progettualità che preveda la creazione in Puglia di un Centro del Risveglio strutturato che fornisca risposte adeguate a patologie così complesse in ambito riabilitativo? E se non esiste, perché non valutare la possibilità di avviare un percorso per la sua realizzazione? Sono queste in buona sostanza le domande che rivolgo al presidente Emiliano in un’interrogazione che ho depositato oggi. La scorsa settimana sono andato a Crotone, dove ho potuto costatare che esiste un Centro specializzato con un’apposita Unità del Risveglio. Si tratta di strutture di riferimento per molti pazienti che provengono da tutte le regioni. Il punto di forza è il modello organizzativo, basato su un approccio multidisciplinare e sul continuum terapeutico, uno schema sanitario che può contare anche su una strumentazione di ultima generazione. Mi è stato riferito che Unità così strutturate consentono di abbattere fortemente (circa 2/3) i costi per degenze nei reparti prettamente riabilitativi. Dunque perché non pensare di progettare una struttura analoga nella nostra Regione, in modo tale da assicurare assistenza immediata a tutti quei pazienti, e ai loro familiari, che oggi devono emigrare per ricevere la giusta risposta ai loro bisogni sanitari dopo la dimissione ospedaliera? Ecco perché ho deciso di interrogare Emiliano, affinché insieme si possa costruire un percorso che porti alla realizzazione di un Centro del Risveglio per i pazienti pugliesi”.

Comments are closed.