TOTI E TATA E POI AVITABILE

ALLA MASSERIA QUIS UT DEUS

212
Sarà una settimana indimenticabile per Live Evo Festival: Toti e Tata ed Enzo Avitabile sono i nomi che regaleranno grandi emozioni al pubblico il 19 e il 21 agosto nella masseria Quis ut Deus di Crispiano (TA, S.P. 49 di “Pilano”, strada vecchia San Simone-Martina Franca). È già sold out lo spettacolo di giovedì 19 agosto alle ore 21:30 con Emilio Solfrizzi ed Antonio Stornaiolo in “Il cotto e il crudo”. Con le affilate armi dell’ironia e della leggerezza, attraverso pensieri laterali, dialoghi serrati, poesie demenziali, fraseggi comici, esilaranti calembour, lo spettacolo propone  la reunion in scena di una coppia storica della comicità pugliese. Dopo gli iniziali convenevoli e cerimonie, tra Emilio ed Antonio, scoppia un conflitto senza precedenti che nel giro di un quarto d’ora li porta inesorabilmente “al chi sono io ed al chi sei tu”. Niente e nessuno potrà fermare la “resa dei conti” tra i due, mentre parleranno di crisi economica, di politica, di energie alternative, di ricordi d’infanzia, di poesia e di metalinguistica. A beneficiarne sarà il pubblico che, tra una lite e l’altra, riderà a crepapelle.
Sabato 21 agosto alle 21:30 sarà la volta di Enzo Avitabile in “Acoustic World”, i Sud esplorati negli ultimi 12 anni di produzione discografica di Avitabile (voce, arpina, fiati, tamburo) in un concerto acustico insieme con Gianluigi Di Fenza (chitarra & elettronica) ed Emidio Ausiello (percussioni). Si potrà godere del Ritmo e del Sound di Enzo Avitabile immersi tra i centenari Ulivi di Puglia. Avitabile è un artista che canta il Sud, che non è solo sud geografico ma uno stato dell’animo. Un Sud che attraverso la scoperta e la valorizzazione delle proprie radici, passa attraverso un millenario percorso di crescita culturale, di saperi, di mescolanze in un sano rapporto alla pari tra le persone. Per Enzo Avitabile non esistono vincitori né vinti, ma solo esseri umani che interagiscono in un rapporto di fratellanza nella ricerca comune di un percorso di pace, che può e deve passare anche attraverso la musica, da sempre veicolo di trasmissione di culture e tradizioni.

Comments are closed.