TALSANO-AVETRANA, SI PROCEDE

CONTINUA L'ITER TECNICO-AMMINISTRATIVO DELLA PROVINCIA

4.666

Procede a grandi passi l’iter tecnico-amministrativo predisposto dall’Ente provinciale di Taranto guidato da Rinaldo Melucci, per la realizzazione di quella che rappresenterà una delle infrastrutture stradali più importanti del territorio tarantino: la “Talsano-Avetrana”. Indicata anche come “ex Regionale 8”, questa grande opera viaria è nella fase progettuale dopo l’acquisizione degli elaborati relativi agli strumenti urbanistici vigenti nei Comuni interessati dal tracciato che collegherà la popolosa borgata cittadina al punto più estremo del versante orientale della provincia ionica. Questa acquisizione è di fondamentale importanza, dato che gli esperti incaricati dal Settore Viabilità della Provincia stanno già predisponendo gli elaborati tecnici di massima finalizzati alle procedure di valutazione ambientale strategica e alle varianti urbanistiche per ciascun comune coinvolto. Si tratta di un passaggio che va ad affiancarsi all’estensione (disposta dall’Ente di via Anfiteatro con determina dirigenziale) delle indagini geognostiche che sono propedeutiche alla redazione del progetto esecutivo. Per l’affidamento di questo servizio si è optato per l’adozione della procedura aperta (come previsto dall’art. 60 del D.Lgs n. 50/2016) basandosi sul criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Prima di procedere oltre il Settore Viabilità dell’Ente Provincia, diretto dall’ing. Aniello Polignano, è in attesa che la Regione Puglia completi la procedura di verifica di ottemperanza alle prescrizioni della Valutazione di impatto ambientale contenute nel Provvedimento Autorizzativo unico Regionale rilasciato nel 2022. Al momento, la dotazione finanziaria messa a disposizione dalla stessa Regione Puglia è pari ad oltre 130 milioni di euro, ma gli effetti dei recenti accadimenti, registratisi soprattutto su scala internazionale, comporteranno inevitabilmente un aumento dei costi di tutto ciò che necessita per il completamento dell’opera.

Comments are closed.