SINDACATI AI MINISTRI: INCONTRO URGENTE SU ARCELOR

Interpellati i ministri dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, e del Lavoro, Nunzia Catalfo

575

I segretari generali di Fim Cisl, Marco Bentivogli, Fiom Cgil, Francesca Re David, e Uilm, Rocco Palombella, hanno chiesto ai ministri dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, e del Lavoro, Nunzia Catalfo, un incontro “urgente” su ArcelorMittal, ex Ilva. “Le tensioni di queste ore in merito alla drammatica situazione industriale ed alla gestione della cassa integrazione per Covid in tutti gli stabilimenti ArcelorMittal Italia, la perdita salariale per i lavoratori in cig, la riduzione al minimo della produzione di acciaio e la quasi totalità degli impianti fermi a valle del ciclo produttivo in tutti i siti italiani, il blocco degli investimenti per l’ambientalizzazione, lo stato di abbandono degli impianti, la mancanza di interlocuzione con ArcelorMittal” sono i motivi per cui le sigle metalmeccaniche chiedono l’incontro al Governo. All’incontro le sigle sindacali chiedono la presenza dei vertici societari “per conoscere e valutare l’effettivo stato della trattativa sugli assetti societari, sul piano industriale, occupazionale e ambientale, sulle strategie, sulle prospettive tecnologiche e industriali del gruppo”. Infatti la lettera è inviata anche all’ad di ArcelorMittal, Lucia Morselli. I sindacati ricordano infine che la cassa ordinaria scade a fine giugno e che l’accordo del 4 marzo scorso prevede, entro la scadenza del 31 maggio, un accordo sul piano industriale e il ricorso alla cassa integrazione straordinaria. (AGI)

Sempre da fonte sindacale si apprende che:

ArcelorMittal ha comunicato che Zincatura 1 e imballo fermano da domani 19 Maggio alle 23 nello stabilimento di Taranto . Questo comporterà la collocazione in cassa integrazione di 50 unità.
La manutenzione del Laf si ridurrà rispetto all’assetto odierno di un ulteriore 40 % tra i normalisti.
Sul pronto intervento Laf resteranno due elettricisti e due meccanici.
FLA : mercoledì rientreranno 20 addetti alla finitura per 3/4 giorni.
Successivamente rientreranno per 3/4 giorni dieci lavoratori del magazzino spedizione.
Officina elettrica: da domani rientreranno 22 frigoristi.

Comments are closed.