SCRIVI LA TUA VITA: INCONTRO CON L’AUTRICE ALESSANDRA MACCHITELLA

“La lista” e “Santa” sono i libri protagonisti del dialogo tra l’autrice e il nostro direttore Leo Spalluto. Il 26 maggio un viaggio sensoriale tra narrativa e degustazione di vini al circolo tennis Taranto

542

«Se non ti piace la tua vita, scrivitene una nuova»: è la frase che ispira Giulia, la protagonista del romanzo breve “La lista”; l’ha letta in un libro e la porta incisa sulla pelle. Sono parole che ha scritto Luana, qualche anno prima, la protagonista del romanzo “Santa”. Le eroine di carta sembrano incontrarsi in una dimensione senza tempo e materia, quella dell’impossibile che diventa possibile, lì dove regna il gusto dell’incoerenza, come due amiche di carne. Se non vi piace la vostra vita scrivetene una nuova: questo è il messaggio che lega i due libri che saranno presentati nel corso dell’evento al Circolo Tennis di Taranto in via Consiglio, venerdì 26 maggio alle ore 19.
L’autrice dei due romanzi editi da Les Flâneurs Alessandra Macchitella dialogherà con il giornalista Leo Spalluto.
A seguire un viaggio sensoriale tra i vini per un brindisi alla vita da scrivere.

LA LISTA (Les Flâneurs Edizioni, 2020)
Non voglio mai più prestare la mia testa, la mia anima e il mio cuore a lavori inutili. Inizia così “la lista” di Giulia che, il giorno del suo trentesimo compleanno, decide di mettere su carta le regole da seguire per cambiare vita: prima scrive, poi agisce. Un diario al contrario che non ha date ma elenchi numerati e frasi per ricordare chi si vuole essere. Una donna che gira il mondo e che un giorno irrompe in un tranquillo gruppo di amici. “Se non ti piace la tua vita, scrivitene una nuova, ricorda il tatuaggio sulla sua nuca”. Per Leo, giornalista incastrato in un presente incerto, non seguirla sembra impossibile. Questo libro ti riguarda: se non hai ancora trent’anni puoi prepararti. Se hai superato i trenta puoi recuperare. Se hai trent’anni… che cosa aspetti?

SANTA (Les Flâneurs Edizioni, 2018)
Santa e Luana sono due gemelle, l’una l’alter ego dell’altra. La prima è una ragazza scaltra, con un corpo da fata, desiderosa di successo; l’altra è una giovane volenterosa, dimessa, disillusa, che prova con fatica a farsi strada nel difficile mondo del giornalismo. A intrecciare le vite delle due donne arriva Paolo, riparatore di oggetti malandati, e di persone. Allora si scopre che niente era come immaginato e che Santa e Luana si portano dentro un grande segreto. Dalla prefazione a cura di Aldo Cazzullo: “E adesso mi sento uno che sa come va a finire il film, che conosce il risultato della partita, e muore dalla voglia di rivelarlo (nel tempo della rete si dice “fare spoiler”). Resisto alla tentazione: non lo farò. Ma a questo punto sarete voi a non potere trattenervi, e cominciare a leggere, per non privarvi del vero grande piacere della vita: sapere come vanno a finire le storie. A maggior ragione le storie nate e intrecciate a Taranto”.

BIOGRAFIA
Alessandra Macchitella (Taranto, 1987). Giornalista e scrittrice, vincitrice dei premi giornalistici: Premio Donna dei Due Mari (2020) settore giornalismo e comunicazione; Premio giornalistico Tommaso Francavilla (2017); Premio Melagrana per le eccellenze femminili (2016).
Autrice del saggio “Donne tra le righe. Lettere da una Taranto ottocentesca” (Scorpione Editrice, anno 2014), del saggio “Sesso e corpo. La colpa di essere donna” per la “Rivista di Scienze Sociali” e “Il quaderno di Florinda” per “Inchiostro di Puglia” Caracò Editore, 2015. Ha pubblicato poesie e racconti per antologie a cura di Edit@ (2015, 2017 e 2018).
E’ Ufficio Stampa e Content Creator della Maldarizzi Automotive S.p.a.

Comments are closed.