RIBALTISSIMA, CHIUSURA CON “CE DELORE DE VENDRE”

Sesto e appuntamento per la rassegna teatrale italo dialettale al "Tarentum": sipario stasera domenica 12 maggio alle 19.30

314

Una serata da non perdere. Sesto e ultimo appuntamento con la fortunata rassegna comica italo-dialettale “Ribaltissima”, domenica 12 maggio, alle ore 19.30 al Teatro Tarentum di Taranto. In scena  lo spettacolo “Ce delore de vendre”, commedia in due atti scritta e diretta da Pino Antonante e portata in scena dalla Compagnia del Teatro Comico Tarantino “Lina Antonante” che festeggia sul palcoscenico il suo venticinquesimo anniversario. Un’altra perla nel cartellone allestito dal direttore artistico Aldo Salamino, grazie alla produzione curata da Urban in motion Produzioni Teatrali di Ciro Lupo.
Protagonista involontaria di questa farsa comica è la famigerata cozza tarantina.
La vicenda si svolge in un dicembre dei primi anni sessanta nella città Vecchia di Taranto. Siamo in casa del Signor Gigino Cacace, via Duomo 191.
Una cenetta, a dir poco abbondante, con il cugino Cilluzzo e l’amico Franchino, darà vita a circostanze e situazioni comiche inverosimili. In seguito alla cenetta il malcapitato Gigino passerà, in preda a forti dolori addominali, tutta la notte in bianco. La moglie Titina e la figlia Rosetta, preoccupati per questi dolori lancinanti ed interminabili, chiamano il medico per una visita specialistica, il quale dopo averlo visitato per approfondire l’accertamento consiglia di eseguire dei raggi X anche per i suoi amici, anch’essi con i dolori di pancia.
Il risultato sarà inaspettato e sconvolgente. La grottesca ed inquietante apparizione della morte metterà Gigino di fronte ad una cinica verità, ma è un sogno o realtà?
I personaggi della vicenda, compresi Lenuccia, nuora impertinente, Melina, coinquilina invadente ed il dottor Aristide, avranno, in chiave comica, un seguito tribolato e surreale e saranno coinvolti, loro malgrado, in una girandola di gags ed equivoci che faranno da preambolo per un finale a sorpresa. “Finchè c’è respiro c’è speranza”.

Saliranno sul palco Carmela Antonante, Cettina Laghezza, Mario Rozzo, Antonietta Galasso, Antonella Cervino, Pino Antonante, Gianni D’Aversa, Jo Pollicoro, Vito Garramone.
Sipario alle ore 19.30. Il costo dei biglietti è di 10 euro per la platea e 8 euro per la galleria con posto unico numerato. Per informazioni e prevendite sono a disposizione i numeri telefonici 3923096037 e 3917475725 (WhatsApp).

Comments are closed.