POLIZIA DI STATO, IL BILANCIO DI PASQUETTA

MESSI IN CAMPO SERVIZI SPECIALI DI CONTROLLO

130

Importante il dispositivo di sicurezza messo in campo in occasione delle festività pasquali dello scorso week-end da parte della Polizia di Stato che, secondo quanto definito il sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza, tenuto dal Prefetto di Taranto Paola Dessì, e di concerto con le altre Forze dell’Ordine e le Polizie Locali, ha presidiato l’intera provincia Jonica, con particolare attenzione alle zone dove maggiore è stato l’afflusso di turisti e di vacanzieri.

Le aree del Litorale sono state presidiate da equipaggi della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e dalle Polizie Locali dei Comuni costieri, nonché dai Commissariati di Martina Franca e di Grottaglie e dalle Compagnie Carabinieri competenti per territorio per i Comuni della valle d’Itria.

Nell’intero fine settimana negli 85 posti di controllo effettuati 1.753 sono state le persone identificate, 997 i mezzi controllati.

L’attività dei poliziotti impegnati nei posti di controllo è stata rivolta al rispetto delle norme del codice stradale con particolare attenzione all’uso dei caschi per i motociclisti, all’uso delle cinture di sicurezza e in particolare nelle ore serali alla guida in stato di ebbrezza alcolica o sotto l’effetto di sostanza stupefacenti .

175 sono state le sanzioni per la violazione alla Codice della Strada, con il sequestro amministrativo di 13 mezzi privi della prevista assicurazione e 7 senza la periodica revisione, maggior parte delle quali sono state elevate lungo la litoranea salentina che come di consueto ha registrato il maggior afflusso di turisti che hanno affollato i numerosi locali di intrattenimento sin dal primo pomeriggio e fino a tarda sera. Tra questi 9 sono stati trovati in possesso di modiche quantità di hashish e sono stati segnalati all’Autorità competenti.

Comments are closed.