LO JONIO COMODAMENTE A CASA VOSTRA: SCARICA IL PDF

Un altro imperidibile numero del settimanale con lo Speciale Coronavirus. E non solo

974

UN LETTO ROBOTICO FISIOTERAPICO tecnologicamente avanzato che diventa, allo stesso tempo, una carrozzina: una grande speranza per i malati di SLA che, finalmente, possono migliorare sensibilmente la propria qualità della vita. Ma anche una risorsa importante per gli ammalati di coronavirus, che potrebbero combattere con maggiore efficacia le insufficienze polmonari. Non è un miracolo: è il frutto di un combinato disposto di passione, dedizione, genialità e desiderio di aiutare gli altri. Un progetto che nasce in Italia, nel profondo Sud, a Taranto. E non nell’avanzatissimo Giappone o nella ricchissima America. L’artefice dell’iniziativa è un imprenditore vero, tarantino doc: Cosimo Chiffi, che continua a sfidare il presente e ad immaginare un futuro migliore. La sua storia – scritta dal nostro vice direttore Leo Spalluto – è tutta da leggere. Ed è quella che propone in copertina “Lo Jonio” nel numero 133 che tutti potrete leggere comodamente da casa, in ossequio alle disposizioni, scaricandolo dal nostro sito www.lojonio.it in questa pagina in basso a destra nella sezione “La rivista Lo Jonio da scaricare”.

Sono ormai tre i letti robotici fisioterapici brevettati dalla Roam2000: Lole.k, Lole.k2 e Pmmb: essendo anche polifunzionali, migliorano concretamente la qualità della vita delle persone allettate e quella di coloro che le assistono, in ospedale e in casa.

Per ulteriori informazioni, inclusa la stilizzazione del modello Lole.k2 in sostituzione dei normali letti per abitazioni, è possibile inviare una mail alla società costruttrice: info@roammedicaldivision.com

Un numero, il 133 de “Lo Jonio”, molto ricco e da non perdere. Coronavirus in primo piano tra emergenza sanitaria, il nodo delle attività produttive (ex Ilva in testa), i consigli degli esperti (come nel caso della “passeggiata con i bimbi”, di cui parla il pediatra Mario Marranzini) nei vari settori della vita pubblica. Tante, tante iniziative: come quella del carcere di Taranto diretto da Stefania Baldassari: produrrà mascherine! E un capitolo speciale per le donazioni fra le province di Taranto e Brindisi: davvero tante! La solidarietà, come rimarca nell’editoriale il Direttore Pierangelo Putzolu, sta correndo più del virus. E l’Italia e la Puglia si confermano crocevia della pace e non dell’odio.

Buona lettura a tutti!

Comments are closed.