LA GERINI CANTA CALIFANO: MUSICA E POESIA (2 VIDEO)

1.023
Testo di Francesca Leo
Videointervista di Leo Spalluto

Un ricordo “al femminile” di Franco Califano: l’uomo e l’artista.

Poesia e musica si sono fuse nella serata di venerdì, per ricordare un grande autore del panorama artistico italiano, il “Califfo”. Un nuovo appuntamento di “Eventi Musicali” dell’Orchestra della Magna Grecia al Teatro Orfeo con “Qualche estate fa”.

Grande attesa e curiosità per la protagonista, Claudia Gerini, che in veste doppia di attrice e cantante si è esibita sul palco dell’Orfeo accompagnata dalle melodie del  Solis String Quartet e dell’Orchestra della Magna Grecia. La storia del Califfo intreccia musica e vita privata, e il mondo femminile è sempre stato un punto debole della sua esistenza. La Gerini ha portato in scena la voce di alcune donne, tutte diverse che sono state amate, sedotte, abbandonate dal cantante. Storie e donne tutte inventate ma che hanno permesso di dividere la sfera privata di Califano uomo, da quella del cantante.

Nove protagoniste, nove quadri in cui la grande capacità recitativa della Gerini, culmina con un canzone del “Califfo” affinché la musica possa essere quasi un accompagnamento al racconto, alla vita di un uomo.

Brani famosissimi come “Tutto il resto è noia”, “Minuetto”, “La musica è finita” o “Un’estate fa” vengono sapientemente interpretati dall’Orchestra della Magna Grecia diretta dal maestro Maurizio Lomartire e dal Quartetto Solis String composto da eccellenti compositori e arrangiatori : Luigi De Maio (Violino), Vincenzo Di Donna (violino), Gerardo Morrone (Viola), Antonio Di Francia (Violoncello). L’ottima interpretazione attoriale della Gerini non può essere paragonata a quella canora, la sua voce, poco potente, non sfigura ma non riesce a trasmettere fino in fondo la forza interpretativa del mitico cantautore romano.

Abbiamo videointervistato Claudia Gerini.

Abbiamo ascoltato anche Antonio Di Francia.

 

 

Comments are closed.