INCHIESTA POTENZA, BIANCO AI DOMICILIARI

Dopo l'interrogatorio durato oltre 2 ore

3.138

Nel pomeriggio di lunedì, davanti al Gip per l’interrogatorio di garanzia, aveva risposto a tutte le domande. A distanza di poche ore, l’imprenditore di Francavilla Fontana Massimo Bianco lascia il carcere di Melfi e torna a casa, in regime di arresti domiciliari.

Bianco, amministratore della Soavegel, era stato arrestato la scorsa settimana, nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Potenza sulla presunta associazione con a capo il giudice del Tribunale di Brindisi Gianmarco Galiano. In carcere, anche il commercialista Oreste Pepe Milizia.

Lunedì, Galiano aveva scelto la via del silenzio. Milizia aveva rilasciato dichiarazioni spontanee. Bianco, invece, aveva risposto a tutte le domande, per un interrogatorio durato oltre due ore. All’imprenditore, difeso dagli avvocati Domenico Attanasi e Sebastiano Flora, il gip ha concesso la detenzione ai domiciliari.

Comments are closed.