IL PD DI MASSAFRA: OPPOSIZIONE A MELUCCI E SOSTEGNO A TERRA JONICA

Dure critiche al Presidente della Provincia. "Voteremo Lucio Lonoce"

350

Elezioni provinciali: qui di seguito una nota dei consiglieri del Pd di Massafra

A pochi giorni dal voto per il rinnovo del Consiglio provinciale, fissato per domenica, ribadiamo il nostro sostegno alla lista di centrosinistra “Terra Jonica”.
La nostra compagine si contrappone alle liste di Forza Italia e Fratelli d’Italia, e a quella di Italia Viva e del Sindaco Melucci, composta dai transfughi passati dall’opposizione alla maggioranza del Comune di Taranto. In questi anni, la Provincia di Taranto guidata da Melucci ha mostrato arroganza e disattenzione verso le principali criticità che attanagliano il territorio jonico, addirittura immobilismo in settori strategici come l’edilizia scolastica e le infrastrutture. In questa negativa situazione politico-amministrativa, consideriamo che Paolo Lepore, espressione del Comune di Massafra in Consiglio provinciale, abbia commesso un grave errore ad aver votato a favore del bilancio di previsione dell’ente provinciale guidato da Melucci. È un errore sul piano amministrativo visto il totale menefreghismo manifestato dal Presidente della Provincia verso il territorio di Massafra, ma lo è ancor più sul piano politico visto che la maggioranza del sindaco
Quarto si autodefinisce di centrosinistra e aderisce alla lista Terra Jonica. In politica la linearità e la coerenza sono alla base della credibilità, che è condizione necessaria per mantenere il rapporto di fiducia con gli elettori.
Per questo noi ribadiamo con convinzione che siamo all’opposizione del Presidente Melucci, che a Taranto ha tradito il mandato elettorale e provocato un capovolgimento degli assetti del Comune capoluogo, e che finora ha governato la Provincia con uno sparuto numero di consiglieri di destra. Sosteniamo la lista di centrosinistra “Terra Jonica” e voteremo il candidato del Pd Lucio Lonoce”.
Laghezza Annarita capogruppo PD
Miraglia Giuseppe
Spinelli Atena
Cacciapaglia Francesco

Comments are closed.