IL GIUDICE SPORTIVO NON OMOLOGA LO 0-0 DI TARANTO-GELBISON

Dopo il reclamo della società rossoblù per un tesserato "irregolare" del club avversario

510

GARA TARANTO / GELBISON DEL 29.01.2023
Preso atto del reclamo presentato dalla Società Taranto in relazione ad una eventuale posizione
irregolare di un calciatore della Società GELBISON (Tumminello), il Giudice Sportivo della Lega di serie C sospende il giudizio in merito all’omologazione del risultato (0-0), fatti salvi i provvedimenti disciplinari assunti a carico di tesserati per
quanto in atti, come di seguito riportati.

Come è noto, Il club jonico aveva presentato riserva scritta: il ricorso riguarderebbe la posizione di un calciatore che, all’atto del riconoscimento, avrebbe presentato la fotocopia di un documento d’identità al posto dell’originale (o di una copia vidimata da Forze di Polizia o Comune) come previsto dall’art. 71 delle NOIF.

Potrebbe così scattare la vittoria a tavolino per la formazione di Eziolino Capuano.

Lo stesso Giudice sportivo ha inflitto una multa di 200 euro al Taranto “ per avere i suoi sostenitori, posizionati in Curva Nord, al 1° minuto del primo tempo, intonato un coro oltraggioso nei confronti delle Forze dell’Ordine,
ripetendolo per tre volte.

Ritenuta la continuazione misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 25, comma 3, C.G.S., valutate le modalità complessive dei fatti, e considerati i modelli organizzativi adottati ex art. 29 C.G.S. (r. proc. fed.).

 

Comments are closed.