IDEA: “IN PUGLIA NON SOSTERREMO LA QUARTA GAMBA”

La delusione del coordinatore provinciale Salvatore Fuggiano dopo l'esclusione dalle candidature degli esponenti del movimento

958
Delusione e sconcerto vengono espressi dal coordinatore provinciale di IDEA Salvatore Fuggiano, per l’esclusione di candidati del Movimento dalle candidature alle prossime elezioni politiche in terra di Puglia. “Sono venuti meno  – sottolinea – accordi ben precisi che ci avevano fatto ben sperare nel ruolo che avrebbe potuto svolgere la cosiddetta “quarta gamba” del centrodestra. E invece, proprio dove IDEA è più forte e radicata rispetto ad altre regioni italiani (come affermato dal fondatore del Movimento sen. Gaetano Quagliariello), in Puglia si è preferito mettere da parte l’impegno e l’entusiasmo di tanti uomini e donne che avevano creduto in un progetto in apparenza innovativo. Evidentemente vecchie logiche politiche, ancora presenti nel dna degli autori di questa clamorosa esclusione, hanno avuto il sopravvento sulla voglia di cambiamento che IDEA aveva già dimostrato di praticare, amministrando efficacemente in tanti Comuni pugliesi. Non servono, quindi, secondo i padri del quarto polo, competenza e passione, disponibilità e capacità di ascolto nei confronti dei cittadini. Servono invece schemi da “apparato”, strategie spartitorie, esclusioni scientificamente mirate di chi, più che un alleato, sembra un “pericoloso” avversario interno, capace di attrarre consensi”.
“Bene ha fatto – ribadisce Fuggiano – quindi il segretario regionale di IDEA Francesco Losito ad annunciare il totale disimpegno del Movimento nel sostenere i candidati della “quarta gamba” in Puglia, che immaginiamo metaforicamente come un “tavolo” ora zoppicante… Sceglieremo liberamente tra i candidati del centrodestra, perché questa resta la nostra collocazione ideologica. E siamo già al lavoro per le prossime elezioni amministrative, in cui saremo presenti con liste contrassegnate dal simbolo di IDEA. Il nostro impegno non può essere fermato, nonostante i boicottaggi e i tradimenti subiti”.

Comments are closed.