“GUITAR ARTIUM”, DOMANI SERA AL MUSEO DELLA BASILICA DI SAN MARTINO

Nell'ambito di "Musica al Museo"

408

La musica continua a “ri-suonare” nei luoghi d’arte del meraviglioso territorio jonico. Infatti si terrà il prossimo 9 febbraio alle ore 19.00 presso il MuBa- Museo delle Basilica di San Martino a Martina Franca, nell’ambito della Rassegna itinerante “Musica al Museo”, il concerto dell’Orchestra “Andrés Segovia”. La manifestazione, promossa dall’Associazione Musicale Guitar Artium, è nata dall’idea della prof.ssa Maria Ivana Oliva, è giunta al secondo anno e vede il coinvolgimento della società Museion, nella persona del dott. Francesco Carrino, il patrocinio dell’Amministrazione Comunale e della Proloco di Martina Franca. Lo scopo è mettere in relazione : partecipazione collettiva e storia dell’arte del nostro territorio. La musica come Musaispiratrice della dimensione emozionale più profonda dell’essere, apre ai musei, ed essendo essa stessa depositaria della memoria storica culturale dell’uomo, amplifica la bellezza delle opere artistiche in esso contenute, offrendo nello stesso tempo un’occasione speciale di partecipazione collettiva, di arricchimento culturale, di un ritrovato senso di appartenenza alle proprie tradizioni. La storia fa da sfondo alla musica e la musica ne amplifica la bellezza.La società Museion di Taranto, da tempo impegnata nella valorizzazione, organizzazione e divulgazione del patrimonio artistico e storico del nostro territorio attraverso , attraverso l’ausilio delle più avanzate tecnologie informatiche integrate allo studio e alla conservazione archeologica.La società collabora con la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Puglia, con le istituzioni, con il settore privato unicamente per diffondere e tutelare i beni culturali ed archeologici del nostro territorio attraverso progetti didattici, formazione,eventi culturali, turismo, editoria. Tra le varie realizzazioni di Museion ci sono l’affidamento da parte del comune di Taranto del Palazzo e del Museo Etnografico Pantaleo, la realizzazione dell’allestimento del Museo – Pinacoteca del Convento di S.Pasquale di Taranto, l’ allestimento museale del Muba, allestimento del recente MAP – Museo Archeologico di Pulsano e dell’attuale riqualificazione della biblioteca comunale Acclavio della città di Taranto. Proprio in uno di questi meravigliosi contenitori artistico- culturali del nostro ricchissimo territorio – allestiti da Museion – come il MUBA di Martina Franca – si terrà il concerto di domenica 9 febbraio dell’Orchestra Andrès Segovia. L’Orchestra prende il nome dal famoso musicista “Andrés Segovia” che portò in auge la chitarra nel primo Novecento e riunisce giovani musicisti di età variabile dai 6 ai20 anni provenienti da esperienze musicali diversificate sotto la direzione del M° Maria Ivana Oliva. L’Orchestra dei giovani musicisti che si cimenteranno in repertorio diversificato tra musica colta e popolare ha già all’attivo varie esibizioni pubbliche e rassegne nazionali ed ha vinto numerosi concorsi nazionali e internazionali. Ha partecipato inoltre alle Master Class nell’ambito del Festival Chitarristico Internazionale “Città dello Jonio”. Si è esibita all’inaugurazione del Museo della Chiesa di San Pasquale a Taranto alla presenza dell’Arcivescovo di Taranto, per la Notte Cataldiana, omaggio al Santo Patrono, presso il MuDi -Museo Diocesano di Taranto. Si è esibita in prestigiose Rassegne nazionali quali: Suonare Per Il Sociale – Buon Natale In Musica (Ta), Festa Della Musica (Martina Franca- Ta), Not(T)E Di Jazz Tra I Vicoli (San Giorgio Jonico -Ta), Settimana Della Creativita’ (Ta), Un Natale Con Gli Altri (Ta), Dono Day (Ta, ) Donatori di suoni, Premio della Bontà in collaborazione con Unitalsi e Provveditorato agli Studi, Musicalimenta a Manduria, all’Auditorium di Laterza. Gli arrangiamenti sono frutto dell’esperienza del M° Oliva che ha saputo calibrare le difficoltà tecniche dello strumento con le potenzialità dei giovani. L’Orchestra con la sua “musica al museo” e i suoi giovani musicisti , portatori di speranza e di futuro, attraverso la musica contribuisce a diffondere conoscenza del patrimonio artistico della nostra città, base strutturale della nostra identità culturale e della bellezza straordinaria di questa terra.

Comments are closed.