“GARANZIE SUL PASSAGGIO DA AMIU A INFRATARAS”

Venerdì sit in sotto la Prefettura di 52 lavoratori e della Fp Cgil

661

Sospendere le procedure per la cessione del ramo d’azienda AMIU Spa all’Infrataras Spa in attesa di un piano industriale quinquennale che dia certezza produttiva e occupazionale ai 32 lavoratori che confluirebbero in Infrataras e ai 20 attualmente collocati nella stessa società.

E’ su queste ragioni che venerdì 6 aprile dalle 10.00 alle 13.00, i 52 lavoratori protagonisti di questo passaggio, organizzeranno insieme alla Funzione Pubblica CGIL un sit sotto la Prefettura.

Chiediamo l’intervento a garanzia del Prefetto di Taranto – spiega Cosimo Sardelli, componente della segreteria provinciale della FP CGIL – perché malgrado le nostre reiterate richieste di incontro e chiarimenti, rimangono perplessità circa il futuro di servizio, come quello della raccolta differenziata, che ancora stenta a partire.

La Funzione Pubblica, insieme alla segreteria confederale che aveva firmato una richiesta congiunta di incontro con il Sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, punta l’attenzione sul Piano Industriale presentato da Infrataras e sulle modalità di cessione dei lavoratori AMIU che vedrebbero cambiare il loro contratto da quello destinato agli operatori di igiene urbana a quello multi servizi.

Non è soltanto una questione economica – sottolinea Sardelli – ma un quadro d’assieme che a fronte di un Piano di un anno non fornisce garanzie ne agli attuali dipendenti, ne a quelli che arriveranno.

Comments are closed.