FUCINA 900, L’ANTIFASCISMO A TARANTO: AL VIA “I VENERDÌ DI GAGARIN”

Dalla cultura il futuro: l'iniziativa, promossa dall'associazione di Public History, vuole stimolare la riflessione sulle grandi tematiche della storia contemporanea

912

Un’iniziativa culturale ogni venerdì: è il programma del Gagarin, lo spazio sociale di via Pasubio. Si comincia il 13 aprile, alle 18, con il seminario “Antifascisti e antifascismo a Taranto”, promosso dall’associazione di public history Fucina 900 e curato da Mario Pennuzzi.

Segue, venerdì 20, la presentazione de “Il capitale quotidiano”, con Angelo Salento, docente di Sociologia presso l’Università leccese: uno studio che mette sotto accusa il modello economico liberista e propone un’alternativa basata sul controllo pubblico dei beni fondamentali e su una nuova centralità del lavoro.

Il 27 aprile è la volta di “Buonanotte Mezzogiorno”, raccolta di studi curata dal sociologo Onofrio Romano, dell’ateneo barese, che inquadra la crisi del Sud, denunciando il limite di visione delle classi dirigenti locali.

Il 4 maggio si parla invece del centro storico di Taranto con Pinuccio Stea, autore de “Il risanamento della Città Vecchia. Una storia lunga 150 anni”: una ricostruzione del (mancato) restauro dell’Isola, che interroga tutti sui progetti in atto.

L’11 maggio Fucina 900 inaugura la mostra “Taranto e il caso Moro. Materiali per una ricerca”: una raccolta di documenti e testimonianze su come la città visse i giorni del sequestro del politico democristiano.

Il 18 maggio si vola in Cina con il giornalista di Report Giuliano Marrucci e il suo “Cemento rosso”: un’indagine che aiuta a capire la grande trasformazione del gigante asiatico e le opportunità che si schiudono per il nostro paese.

Il 25 maggio appuntamento con lo storico dell’arte e critico d’arte Christian Caliandro e il suo “Italia Evolution”, ultima tappa di una trilogia dedicata alla cultura come fattore di cambiamento.

L’1 giugno si commemora la figura del grande intellettuale tarantino Alessandro Leogrande, prematuramente scomparso lo scorso novembre, con la presentazione di “Dalle macerie”, una raccolta di suoi scritti su Taranto di prossima uscita.

Il ciclo si chiude l’8 giugno con la conferenza “Karl Marx: attualità di un pensiero rivoluzionario”, a cura di Paolo Ferrero, per celebrare il duecentesimo anniversario della nascita del filosofo tedesco.

I venerdì di Gagarin” sono occasioni per discutere dei temi del momento, per riflettere sulle grandi questioni del nostro tempo, per approfondire alcune pagine della nostra storia.

Comments are closed.