FERRETTI RINUNCIA AD INVESTIRE A TARANTO

"TEMPI BUROCRATICI TROPPO LUNGHI": L'ADDIO ALL'AREA BELLELI

276

Ferretti Group comunica il recesso dal programma di bonifica e reindustrializzazione del sito ex yard Belleli nell’area portuale di Taranto. “Nonostante gli sforzi profusi dalle istituzioni, i ritardi accumulati nel lungo iter approvativo e attuativo hanno costretto il Gruppo a rinunciare al progetto – dice la società -. Negli anni sono aumentati gli investimenti necessari e diminuite le contribuzioni pubbliche al programma, rendendone l’esito incerto ed eccessivamente oneroso per la società. Il recesso è stato comunicato in tempi idonei a minimizzare l’esposizione dell’Autorità di Sistema Portuale rispetto alla gara pubblica non ancora conclusa”. Ferretti avrebbe dovuto costruire a Taranto uno stabilimento per la produzione di scafi yacht. Un investimento di 200 milioni, in parte sostenuto da fondi pubblici, con una previsione di 200 occupati diretti.

Comments are closed.