FEDEROTTICA E CARITAS, CONTROLLI DELLA VISTA E OCCHIALI DONATI

Domenica 1 dicembre – in p.zza Immacolta a Taranto- rotorna  la tradizionale giornata Federottica Taranto/ LionsTaranto

664

18 controlli del visus, 25 paia di occhiali donati. E’ questo il risultato della prima giornata di controllo della vista  organizzata per l’utenza della Caritas diocesana Taranto da Federottica Taranto che continua la sua attività di sensibilizzazione ed informazione dei cittadini e di impegno sociale in favore delle  fasce più deboli di popolazione.   

Controlli del visus   e fornitura degli occhiali a persone – soprattutto uomini- di età mediamente compresa tra i 50 ed i  60 anni, 5 quelli di età più avanzata (compreso un ottantenne),   due gli adolescenti. Per molte di queste persone (tra di essi anche due cittadini extracomunitari)  si è reso indispensabile il doppio occhiale (per la visione da vicino e da lontano); per più della metà di esse il difetto riscontrato è la visione da vicino. Dieci gli ottici che hanno aderito all’iniziativa che sarà ripetuta –secondo un calendario in via di definizione- nel territorio provinciale presso le diverse Caritas diocesane.  

Non solo solidarietà,  ma anche cultura e prevenzione. E’ così che il gruppo tarantino di Federottica  si distingue per  la sua attività  di impegno nel sociale e di promozione della  cultura della lotta alle malattie degli occhi.  Domenica 1 dicembre – in p.zza Immacolta a Taranto- rotorna  la tradizionale giornata Federottica Taranto/ LionsTaranto  di test  per il controllo della vista. Una collaborazione collaudata  che da anni vede gli ottici e optometristi di Federottica provinciale impegnati in  varie attività,  accanto ai Lions cittadini, finalizzate a preservare la vista e a sensibilizzare i cittadini sull’importanza della  prevenzione.  

“ Noi crediamo nell’attività di controllo della vista tra le varie fasce di utenza – sottolinea il presidente provinciale della categoria, Nicola Palmisano – ma  siamo  convinti che vada fatto un lavoro di educazione alla tutela degli occhi soprattutto tra i giovani, disattenti verso i primi segnali di una non perfetta visione.”

Comments are closed.