ECOLOGIA INTEGRALE, VENERDI’ UN CONVEGNO

Giovedì la presentazione del seminario alla Cittadella delle Imprese

661

Giovedì 5 aprile 2018 alle ore 10.00 presso la Sala Monfredi della Cittadella delle imprese, si svolgerà la conferenza stampa di presentazione del seminario “Verso una Rete Internazionale per l’Ecologia Integrale. Saperi e impresa a confronto”, organizzato con la Pontificia Università Antonianum, i Frati Minori d’Italia ed il Centro di cultura per lo Sviluppo “G. Lazzati”.

Il seminario, che avrà luogo il giorno successivo, Venerdì 6 aprile 2018, dalle 9.30 nella Sala Resta, è il secondo di una serie di incontri finalizzati alla discussione sull’attuazione dei principi dell’Ecologia integrale richiamati da Papa Francesco nella sua importante Enciclica “Laudato si’”. Il progetto scientifico della Pontificia Universitas Antonianum prevede, infatti, un’ulteriore fase romana in giugno e, nel 2019, la presentazione dei risultati della ricerca e di un manifesto programmatico che darà avvio alla costruzione di una rete internazionale per un’ecologia integrale. Nell’occasione del 6, il Presidente dell’Ente camerale, Luigi Sportelli,  presenterà il volume: “La Camera di commercio di Taranto 2010-2017. L’evoluzione del Sistema: dalla promozione del territorio alla BES City”, bilancio degli ultimi 7 anni di attività dedicati alla costruzione di un nuovo approccio al modello di sviluppo socio – economico del territorio, fortemente ispirato al Benessere Equo e Sostenibile.

In allegato, il programma del seminario, che sarà moderato da Antonio Maria Mira, giornalista Avvenire, ed al quale prenderanno parte, fra gli altri, il Prof. Giuseppe Buffon, storico, Decano della Facoltà di Teologia dell’Antonianum, Mauro Magatti (sociologo, Università Cattolica del Sacro Cuore), Catia Bastioli (Presidente di Terna – AD Novamont) e Vera Corbelli (Commissario Straordinario per le Bonifiche, Taranto).

Nel video: “Una rete internazionale per un’ecologia integrale, da Taranto verso un mondo nuovo”
https://youtu.be/U2RnbTqRppw il prof. Buffon spiega il progetto.

Comments are closed.