E’ MORTO NINNI CANNELLA, GRANDE UOMO DI SPORT

IL FOTOGRAFO E DIRIGENTE SPORTIVO VITTIMA DEL CORONAVIRUS

1.653

Il Covid ci porta via Ninni Cannella, collega e amico di sempre.

Nato a Francavilla Fontana, da sempre appassionato di sport, ha svolto per tantissimi anni la professione di fotografo, collaborando con il Corriere del Giorno, La Gazzetta del Mezzogiorno e numerose testate locali e nazionali. Con i suoi scatti ha raccontato migliaia di eventi sportivi, dedicando particolare passione alle categorie giovanili e alla classe arbitrale. Il calcio è stata una delle sue più grandi passioni professionali: grazie alle sue conoscenze in materia, ha collaborato con diverse società importanti come il Taranto e il Brindisi, sia nel lavoro di segreteria sportiva che in quello di ufficio stampa. Aveva poco più di 60 anni: in questa stagione era impegnato con il San Severo Calcio, società che gli aveva dato fiducia alla ricerca di “un calcio sostenibile”.

Sabato 3 aprile, purtroppo, era risultato positivo al Covid: esattamente una settimana dopo le sue condizioni si sono aggravate, rendendo necessario il ricovero all’ospedale di San Giovanni Rotondo. Proprio in quel giorno il suo ultimo messaggio sui social, in cui invitava tutti a non sminuire i rischi della malattia. Ha lottato  fino all’ultimo contro il Covid prima di arrendersi nel pomeriggio di oggi. Lascia due figlie.

Alla famiglia Cannella e a tutti i suoi cari giungano le condoglianze più sentite dell’editore Domenico Distante e dell’intero staff di Antennasud. La terra ti sia lieve, caro Ninni.

Comments are closed.