“DONNE SENZA VOLTO” DEDICATA A NAN GOLDIN

Torna la collettiva fotografica presso il Circolo Il Castello, Vernissage sabato 10 marzo

931

Si rinnova nel 2018 per l’undicesimo anno l’appuntamento con la Collettiva fotografica femminile Donne senza volto, costola del Circolo fotografico Il Castello. E’ previsto per sabato 10 marzo alle 18,30 presso il Centro della Fotografia, in via Plinio 85 a Taranto, il vernissage della mostra di quest’anno, un omaggio delle 14 partecipanti a Nan Goldin, una delle fotografe più famose al mondo.
Coraggiosa e anticonformista, attiva ancora oggi soprattuto nella fotografia di moda, resa celebre soprattutto dai lavori realizzati negli anni Settanta ed Ottanta, l’artista americana viene celebrata qui a Taranto con “Diario pubblico”, un omaggio, sentito e personale, che rappresenta anche un modo per confrontarsi con una proposta non facile di persone, ambienti e situazioni.
Alcune fotografe in mostra hanno mutuato i soggetti trattati da Nan Goldin (amanti, amici, familiari, artisti, Drag Queen, coppie omosessuali colpite dall’Aids) per arrivare a confrontarsi con lo spinoso tema dell’autoritratto, che la Goldin trattò anche alcuni giorni dopo aver subito pesanti violenze domestiche. Altre partecipanti hanno preferito rievocare i mood, suggerire le atmosfere della fotografa statunitense, anche quelle create con momentanee elusioni della tecnica fotografica: letti disfatti e luci soffuse, dentro un immaginario nel quale anche l’ambito più privato può essere narrato, a patto di un’intensa partecipazione emotiva.
La storia di Donne senza volto nasce verso la fine del 2007 si distingue all’interno del circolo Fotografico il Castello un piccolo gruppo composto da donne particolarmente motivate, desiderose di esprimere la propria creatività e di far riflettere con uno sguardo diverso attraverso la fotografia. Nasce così l’idea di una “collettiva al femminile”, la cui prima edizione è inaugurata – simbolicamente – l’8 marzo 2008. “Donne senza volto” è il titolo che, a partire dalla seconda edizione, identifica e caratterizza l’iniziativa.

Dopo il vernissage del sabato 10, la mostra rimarrà aperta per tre fine settimana, secondo questi orari:
domenica 11, domenica 18 e domenica 25 dalle 10 alle 12,30 e dalle 17,30 alle 20;
venerdì 16 e venerdì 23 marzo dalle 17,30 alle 20;
sabato 17 e sabato 24 marzo dalle 10 alle 12,30 e dalle 17, 30 alle 20

Comments are closed.