DOMATTINA PRESIDIO DEI LAVORATORI SEMAT ALL’EX ILVA

NONOSTANTE LE PROMESSE NON SONO STATI PAGATI

165

I lavoratori della ditta Semat Engineering srl, dell’indotto ex Ilva, che si occupa di opere di ambientalizzazione e rifacimento materiali refrattari, a partire dal primo turno di domani si asterranno dalle attività lavorative e si riuniranno in presidio dalle ore 8 dinanzi alla direzione dello stabilimento Acciaierie d’Italia di Taranto per protestare contro la mancata corresponsione degli stipendi di febbraio e marzo e gli arretrati dei ticket mensa. Lo rende noto la Uilm che sostiene l’iniziativa di protesta decisa “a fronte del mancato impegno”, è detto in una nota, di quanto annunciato nelle note dell’azienda Semat del 25 e 28 marzo scorsi “in merito al piano di rientro sulle mensilità arretrate, impegno assunto sulla scorta delle rassicurazioni della committente, AdI in As che, tuttavia, ad oggi, è ancora inadempiente nei pagamenti, viste le gravi difficoltà economiche causate ai lavoratori, divenute ormai non più sostenibili”. L’organizzazione sindacale si riserva “di intraprendere ulteriori iniziative sindacali di concerto con i lavoratori”.

Comments are closed.