COMUNE TARANTO: STELLATO PROPONE PATTO CITTADINANZA

IL COORDINATORE DELL'UDC D'ERRICO SPRONA IL CENTRODESTRA

200

Un patto di cittadinanza tra forze politiche per superare la crisi al Comune di Taranto.

E’ la proposta lanciata dal presidente regionale di Italia Viva; Massimiliano Stellato, per superare la situazione di impasse a Palazzo di Città.

Un’idea lanciata sul tavolo prima del vertice della maggioranza originaria convocato dal sindaco Rinaldo Melucci nella sede comunale per le 16 di giovedì 28 dicembre.

L’appello di Stellato è rivolto proprio alle forze politiche che hanno chiesto con forza a Melucci di uscire da Italia Viva e dj escludere dalla Giunta i componenti del partito renziano ovvero PD, 5 Stelle, Italia Viva e Con.

Ma Stellato ripropone la via del dialogo: Abbiamo – dice – temi prioritari di cui discutere, primi fra tutti la transizione ecologica, la tutela del ceto medio e della fasce più deboli, il sostegno alle piccole e medie imprese, il rilancio dell’economia.

In questo momento, occorre mettere da parte vecchi e nuovi rancori,- sottolinea Stellato – che auspica un atto di maturità politica da parte di tutti.

“Siamo pronti ad incontrarci con chi vorrebbe escluderci” – rimarca.

Sul fronte dell’opposizione giunge dal coordinatore cittadino dell’UDC Francesco D’Errico l’invito a serrare le file per avviare al più presto un tavolo di confronto di tutte le forze del centro destra, per strutturare anche sul piano organizzativo l’opposizione ad un’amministrazione definita “ormai priva di qualunque legittimazione”.

Il centro destra – conclude – deve assumere la responsabilità di riprendere la guida della città, con una proposta alternativa,

Comments are closed.