“BUS, SERVE UN PULSANTE PER ALLERTARE FORZE DELL’ORDINE”

LA RICHIESTA DELLA FILT CGIL DOPO LE AGGRESSIONI AGLI AUTISTI

249

“Date le frequenti aggressioni agli autisti e al personale in servizio a bordo dei bus del trasporto pubblico di Taranto”, il segretario della Filt Cgil territoriale, Francesco Zotti, torna a chiedere l’attivazione di “un pulsante sui mezzi che permetta il collegamento diretto con le forze dell’ordine o con la sala operativa aziendale in caso di estremo pericolo”. La Cgil chiede di intervenire “al piΓΉ presto” in una lettera inviata all’azienda, al Comune di Taranto e al questore Gambino. “E’ una escalation di violenza che mette a serio repentaglio la serenitΓ  e l’incolumitΓ  fisica dei lavoratori – dice Zotti – ma anche la sicurezza dei passeggeri che in quel momento si trovano a bordo dei mezzi pubblici”. Il sindacato parla di “un accoltellamento ad ottobre, aggressioni e minacce nel mese di aprile e maggio, con l’ultima lo scorso 18 maggio al rione Tamburi”. (ANSA).

Comments are closed.