ASL IN VISITA ALLE CANTINE SAN MARZANO

GIORNATA DI STUDIO PER GLI UNIVERSITARI DI MEDICINA - TARANTO

335

Giornata di formazione sul campo per gli studenti del corso di laurea di “Tecniche della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro”, sede di Taranto della Scuola di Medicina, recatisi stamane presso le Cantine San Marzano. Guidati dal professor Tria, direttore didattico, dal dottor Roberto Rizzi, dirigente delle professioni sanitarie Asl Taranto e dal dottor Giovanni Altavilla, del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione di Asl Taranto, gli studenti hanno effettuato una visita guidata della prestigiosa cantina, dove esperti del settore hanno presentato loro i dettagli del ciclo di produzione e lavorazione.

Le Cantine San Marzano, a 60 anni dalla fondazione avvenuta nel 1962 con diciannove vignaioli, rappresentano oggi una delle più importanti realtà produttrici di vino in Italia, con oltre 1200 viticoltori associati. Dal punto di vista accademico, grazie alla disponibilità del presidente Francesco Cavallo e del suo team, le Cantine rappresentano un ottimo laboratorio esperienziale per gli studenti del corso di Tecniche della Prevenzione. “Abbiamo voluto fortemente la nascita di questo corso a Taranto per la peculiarità del territorio a forte vocazione industriale – dichiara il dottor Conversano – e la disponibilità di aziende come questa, che mettono a disposizione degli studenti i propri spazi e le proprie competenze, è fondamentale per la formazione dei futuri tecnici della prevenzione”.

Il corso di laurea in Tecniche della Prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro, con accesso a numero programmato, è attivo sul territorio jonico da oltre vent’anni. Fondato dall’attuale direttore del dipartimento di prevenzione di Asl Taranto, Michele Conversano, e dal professor Filippo Cassano, ordinario di medicina del lavoro in Uniba, il corso prevede moduli, tirocini in affiancamento a tutor di Asl Taranto e di Arpa Dap Taranto, giornate studio e laboratori in aziende locali sui temi della prevenzione, dell’educazione e della promozione della salute.

Comments are closed.