ANIMAZIONE, GRANDI EVENTI E PARCHEGGI: STABILIRE NUOVE REGOLE

Incontro al Comune di Taranto di Casaimpresa-Confesercenti e sindacati

178

La Sala consiglio di Palazzo di Città è stato il teatro dell’incontro tra una delegazione di rappresentanti di Casaimpresa Confesercenti Taranto, Confimprese Taranto, Cisl Fivag Felsa, Upalap e Unsic e il vice Sindaco di Taranto Gianni Azzaro e l’ Assessore alla cultura, eventi e politiche giovanili Angelica Lussoso.

Molti i temi sul tappeto: la necessità di animazione per far rivivere il borgo e le altre aree commerciali della città, i disagi causati dai maxi eventi organizzati sulla rotonda,  il reiterato ed irrisolto problema dei parcheggi.

Deciso l’intervento della Presidente Francesca Intermite: “L’intento di stasera – 10-4-2024 – è quello di confrontarci sulle attività di programmazione degli eventi, di animazione che l’Amministrazione ha intenzione di fare. Vogliamo proporci per creare un coordinamento con le attività  che noi con le nostre imprese, possiamo inserire in questi eventi.

E’ necessario non pensare solo ai grandi eventi che certo restano un grande  stimolo sui cui innestare un sistema di iniziative diffuse. Per questo dobbiamo cercare di fare rete. In questo senso mi piace parlare di “filiera allungata”.  Andiamo incontro ad una stagione di poco meno di tre mesi e occorre trovare soluzioni condivise. Dobbiamo creare animazione diffusa, ovvero abbiamo necessità di fare un’attività di animazione attraverso eventi, certo non i grandi eventi, noi abbiamo bisogno di “animare” le vie del centro con eventi culturali, sportivi che rendano la città attrattiva, fruibile dai cittadini, prima di tutto per i tarantini; dobbiamo infatti  riportare la nostra cittadinanza nelle nostre strade e sottrarla all’e-commerce o ai grandi centri commerciali… in più dobbiamo anche recuperare anche un’attrattività della comunità di provincia che per tante ragioni abbiamo perso.

Abbiamo  bisogno di una “calendarizzazione” di eventi che dia il senso della continuità soprattutto nelle serate dei fine settimana.

Dobbiamo provare a fare questo lavoro non solo per il borgo, dove esistono arterie inclini oramai alla desertificazione, ma anche per le altre aree commerciali della città.

Non immaginiamo che questa sia la soluzione a tutti i mali: con l’Amministrazione vorremmo approfondire e definire questo percorso, ovvero rendere più attrattiva la nostra città.

Dobbiamo realizzare eventi che riportino la gente per strada. Su un altro tavolo, poi,  dobbiamo parlare di riqualificazione e di arredo. E dobbiamo riprendere anche il tema della Caserma Mezzacapo. Sono tutti qui i motivi dell’incontro.

In questo momento così delicato per il settore del commercio e dei pubblici esercizi dove la parola sopravvivenza  è all’ordine del giorno, il prossimo “giuramento interforze” nel cuore della città diventa un’emergenza che arrecherà  inevitabili disagi per i residenti, i lavoratori e chiunque abbia necessità di accedere al centro o anche in Città Vecchia con un mezzo proprio.

L’ordinanza, infatti, rende interdette alla circolazione veicolare ed alla sosta gran parte delle strade e piazze  del centro e anche di parte della città vecchia.  Con la rimozione coatta per coloro che non si atterranno.  I disagi saranno anche per i commercianti del borgo – come ha ricordato la presidente Intermite – che vedranno notevolmente limitati se non proprio azzerati gli accessi dei propri clienti.

Su questo punto ha risposto subito il vice sindaco Azzaro che ha voluto rassicurare i presenti: …” il traffico veicolare sarà bloccato solo il giorno dell’evento, ovvero il giorno del Giuramento. In contemporanea, per far diminuire il disagio, la Marina Militare ha messo a disposizione la banchina ex torpediniere con ulteriori 200 parcheggi dell’Arsenale (e predisporrà anche il servizio navetta) e ha messo a disposizione anche la Caserma Mezzacapo. Tutto questo solo per il giorno del Giuramento ma noi, come Comune abbiamo, chiesto l’estensione della disponibilità di questi parcheggi per i giorni prima e dopo l’evento (per le prove) parallelamente alla nostra ordinanza (e solo di questo siamo in attesa di conferma). L’interruzione del traffico veicolare è solo nella sera tardi. Stiamo cercando di limitare il disagio.”  Nonostante tutto, il disagio c’è e rimane.

L’Assessore Angelica Lussoso ha comunicato che sarà attivato a breve un calendario tramite avviso pubblico di eventi – totalmente gratuiti per la cittadinanza – che saranno svolti all’interno del piazzale BAC e credo che spostare l’attenzione in una parte della città che non è mai stata considerata e vissuta, potrebbe far ricadere attrattività nelle vie del commercio.

Il Piazzale BAC – che è pure ben attrezzato con vicini  parcheggi – sarà vitalizzato con eventi  artistici, musicali, teatrali.

L’assessore Azzaro ha voluto quindi chiarire il tema dei grandi eventi in centro:  “l’impostazione, che è stata data per il il MediMex  e per gli altri eventi estivi è questa: sono tutti eventi di natura popolare. In ogni caso il Medimex  è un evento della città di Taranto ma totalmente gestito dalla Regione Puglia.  Stiamo ricevendo prenotazioni direttamente dall’estero. E’ un evento di portata internazionale, un evento di grande impatto turistico.

In sede di accoglienza delle navi Crociera, infine, noi quest’anno stiamo lavorando ad un’idea innovativa per la domenica che coinvolgerà meglio le strade del borgo.

In definitiva si è trattato di un incontro proficuo: da entrambe le parti è stata dichiarata grande disponibilità di condividere un percorso destinato a rivitalizzare e rendere più attrattiva la città.

 

 

 

Comments are closed.