AIGI NAVAL, AUDIZIONE ALLA COMMISSIONE DIFESA

CHIESTA L'ISTITUZIONE DI UN TAVOLO TECNICO IN PREFETTURA

168

L’istituzione di un tavolo tecnico in Prefettura con le associazioni di categoria del territorio al fine di un confronto con la Marina Militare e gli altri committenti per la programmazione delle future lavorazioni. E’ la richiesta che Aigi Naval ha avanzato alla Commissione Difesa della Camera dei Deputati nel corso dell’audizione di questa mattina.

L’incontro era stato richiesto da Aigi nell’agosto scorso per il tramite dell’ onorevole Giovanni Maiorano, componente della stessa commissione, al fine di poter esporre lo stato delle aziende dell’indotto navalmeccanico a seguito delle scelte operative, tecniche e contrattuali operate a livello centrale dal Ministero della Difesa. La delegazione, capeggiata dal presidente nazionale di Aigi, ing. Fabio Greco, era composta dall’avvocato ViNcenzo Sapia, delegato Aigi Naval e dall’ing.Michele Boggio referente di Aigi Navalmeccanica.

Nel corso dell’audizione, Aigi ha evidenziato alla Commissione lo stato di profonda crisi in cui versa l’economia di terra ionica alla luce della paralisi quasi totale dello stabilimento siderurgico mentre l’Autorità Portuale, unica in Puglia, ha registrato dati relativi alla movimentazione delle merci da profondo rosso e l’Arsenale Militare si vede depauperato di risorse tecniche ed amministrative in un processo di ridimensionamento e di graduale privatizzazione.

Alla Commissione Difesa è stata esposta la storica collaborazione delle aziende dell’indotto navalmeccanico di Taranto con la Marina e gli altri committenti su progetti importanti.

Collaborazione che ha sempre garantito ottimi risultati tecnici ed economici che hanno rappresentato un modello estremamente efficace nel rapporto fra Committente ed appaltatore.

Un modello che rischia di saltare e l’indotto di non essere più considerato protagonista nelle fasi progettuali, commerciali e negoziali con l’Amministrazione Difesa. Elemento che in passato garantiva un osservatorio diretto sui volumi futuri e sulla garanzia di vedere riconosciuti i giusti livelli di remunerazione del lavoro che sarebbe ricaduto sulle aziende.

La vicepresidente della Commissione, onorevole Monica Ciaburro che ha presieduto l’audizione, ha garantito l’impegno della stessa Commissione al fine di giungere alla istituzione del tavolo tecnico richiesto da Aigi ritenendo fondamentale che Taranto non perda la propria identità e la propria capacità organizzativa, economica, sociale e di competenze che nei decenni si sono acquisite e ne hanno determinato lo sviluppo.

Comments are closed.