ADDIO A BERLUSCONI, LE REAZIONI

IL CORDOGLIO DALL'INTERO MONDO ISTITUZIONALE

245

Grande cordoglio in tutto il mondo istituzionale per la scomparsa di Silvio Berlusconi. Di seguito una serie di commenti.

MICHELE EMILIANO (PRESIDENTE REGIONE PUGLIA)

“Silvio Berlusconi è stato per me un avversario politico formidabile, ma anche una persona affettuosa e gentile in ogni occasione in cui l’ho incontrato e gli ho parlato. Aveva una concezione della vita piena e senza paura, persino delle profonde contraddizioni che ha scelto o che non ha potuto evitare. Le ha vissute con spirito ironico e con grande capacità politica, imprenditoriale e umana”. Lo afferma in una nota di cordoglio il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. “Ha subito furibondi attacchi reagendo con forza sovrumana e con la tristezza di chi non ha avuto tutto l’amore che avrebbe desiderato. Sono addolorato – aggiunge – come credo moltissimi italiani e avrei voluto salutarlo prima che se ne andasse, ma il pudore di disturbarlo e la speranza che stesse meglio mi hanno frenato. Nei libri di storia avrà molte pagine di grande importanza”. “Esprimo alla sua famiglia, alla comunità di Forza Italia e a tutti i suoi cari – conclude – le condoglianze mie personali e della Regione Puglia”.

FORZA ITALIA PUGLIA

“Abbiamo avuto l’onore di avere il più grande dei leader che ci ha sostenuto fino alla fine. Il nome di Silvio Berlusconi resterà nella storia, ma ha orientato anche tutta la nostra vita ed esperienza politica. Oggi è una brutta giornata per noi e per l’Italia, un dolore immenso. Riposa in pace, Presidente. Te lo meriti. Ci mancherai sempre e grazie per quello che hai fatto per il Paese e per Forza Italia”. Lo dichiarano i consiglieri regionali pugliesi di Forza Italia Paride Mazzotta, capogruppo, Napoleone Cera, Paolo Dell’Erba e Massimiliano Di Cuia.

ANTONIO DE CARO (PRESIDENTE ANCI)

“A nome dei sindaci italiani, dell’ANCI e mio personale esprimo le condoglianze alla famiglia di Silvio Berlusconi e alla comunità di Forza Italia. Con la morte di Silvio Berlusconi scompare un pezzo importante della storia politica, economica e istituzionale del nostro Paese. Senza dubbio quella di Silvio Berlusconi è stata una storia che ha incrociato la vita di milioni di cittadini oltre ad aver influenzato le sorti politiche dell’Italia e la sua immagine internazionale”. Così in una nota il presidente dell’Anci Decaro. A lui vanno riconosciute straordinarie capacità imprenditoriali e una spiccata intuizione politica nell’interpretare i sentimenti del popolo italiano. Dall’impresa allo sport, dalla politica alla comunicazione, in qualsiasi campo Berlusconi si sia applicato lo ha fatto con energia e spirito d’innovazione. Una lunga stagione di vita nazionale rimarrà per sempre segnata dalla sua presenza e dalla sua attività. Sia chi lo ha sostenuto che chi lo ha avversato riconosceranno il ruolo da protagonista nella storia dell’Italia contemporanea”.

MAURO D’ATTIS (FORZA ITALIA)

“Ho aperto un club di Forza Italia nel 1993. Tutta la mia storia politica è sempre stata qui, con Silvio Berlusconi presidente. Con la sua scomparsa si crea un “prima” e un “dopo” nella storia del nostro Paese”. Così il commissario regionale pugliese di Forza Italia, Mauro D’Attis. “Abbiamo – aggiunge – la consapevolezza di vivere un dolore che non andrà via e che ci porteremo dentro per sempre: con la scomparsa del nostro presidente Berlusconi va via un pezzo di storia dell’Italia e per noi un leader straordinario che ci ha guidato fino ad oggi con saggezza e lungimiranza. Il fondatore del centrodestra in Italia, uno dei più autorevoli leader del mondo. Per noi, una persona eccezionale, dalle doti umane uniche. È stato un onore collaborare con lui e la storia lo risarcirà. Ci mancherà sempre – conclude D’Attis – ma abbiamo l’orgoglio di aver avuto un leader il cui nome è e resterà tra i grandi della storia”.

FRATELLI D’ITALIA PUGLIA

“La scomparsa di Silvio Berlusconi ci addolora profondamente. Oggi leader di Forza Italia, alleato serio e importante, ma per alcuni di noi politico di riferimento per tanti anni. La divisione, però, non ha mai fatto venir meno la stima e l’affetto verso l’uomo, che oggi mancherà non solo al popolo del centrodestra, ma a tutta l’Italia”. Lo dichiara il gruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale pugliese.

PD PUGLIA

“Il Pd pugliese ha deciso di rinviare tutte le iniziative pubbliche dei prossimi giorni in rispetto alla dipartita di Silvio Berlusconi. Rivolgiamo un caloroso abbraccio a tutta la comunità di Forza Italia e sentite condoglianze alla famiglia per la grave perdita. Berlusconi è stato un avversario politico che abbiamo sempre contrastato, ma in questo momento rivolgiamo un grande rispetto a un protagonista della storia di questo paese”. Lo dichiara Domenico De Santis, segretario del Partito democratico Puglia.

ASS. REGIONALE ROCCO PALESE

“Con la scomparsa di Silvio Berlusconi va via un pezzo della storia d’Italia. E’ stato un leader assoluto, perché ha cambiato e rivoluzionato con caparbietà e passione tutto quello in cui si è cimentato: dalla televisione alla politica, dalla sua Milano allo sport, dove peraltro ha mostrato capacità non solo col Milan, che con lui ha vinto tutto, ma anche col Monza In questi quattro settori, tanto diversi tra loro, ha creato tanto benessere e tanti posti di lavoro, contribuendo a far stare bene tanta gente, ed è stato un punto di riferimento internazionale, uno degli italiani più noti ed imitati all’estero. Ricordo la prima volta che lo incontrai, nel 1998 a Lecce durante la campagna elettorale delle amministrative, mi colpirono la sua umanità, l’affabilità, il carisma e la curiosità con cui mi fece un sacco di domande, forse più sulla mia vita personale che su quella politica”. Lo afferma in una nota Rocco Palese, assessore alla Sanità della Regione Puglia ed ex forzista per diversi anni. “Al netto delle ideologie – aggiunge – è indiscutibile che grazie a lui e grazie a Forza Italia, tanti cittadini comuni si sono avvicinati alla politica”.

Comments are closed.