5 STELLE: “VIA TAGLIENTE DALL’AMIU”

I consiglieri comunali Nevoli e Battista denunciano un conflitto d'interessi

962

Nomine all’Amiu senza pace. Oggi il MoVimento 5 Stelle Taranto ha presentato una mozione con la quale chiede che il Consiglio Comunale si pronunci in merito al conflitto d’interessi in cui verserebbe il neonominato Presidente del C.d.A. di AMIU S.p.A., Ing. Luca Tagliente: i pentastellati chiedono che il Sindaco revochi tale nomina.

“A seguito di accesso agli atti – scrivono i consiglieri comunali Francesco Nevoli e Massimo Battista – , infatti, è risultato che l’Ing. Tagliente ricopre attualmente una pluralità di incarichi di responsabilità per una società partecipata al 49% da “CISA S.p.A.”. Proprio nell’impianto di CISA il Comune di Taranto smaltisce i propri rifiuti solidi urbani, raccolti da AMIU, spendendo annualmente circa 11 milioni di euro (circa 30.000 euro al giorno). A seguito dell’investitura ricevuta dal Sindaco, quindi, l’Ing. Tagliente si trova a rappresentare al tempo stesso gli interessi del cliente e del fornitore del servizio. È questa una situazione di conflitto d’interessi che va immediatamente rimossa”.

Comments are closed.