SANITA’: I SINDACI IONICI TORNANO A RIUNIRSI, E PRESSANO IL GOVERNATORE

La rappresentanza chiede, tra l'altro, a Michele Emiliano una presenza politica più stabile in assessorato, perché si possano sbloccare le assunzioni

827

È tornata a riunirsi nelle scorse ore presso Palazzo di Città, dopo un periodo di inattività e riforma, la Rappresentanza dei sindaci ionici in seno ad Asl. Ne fanno parte attualmente il sindaco Melucci per il comune capoluogo, che presiede la Conferenza prevista dalla norma regionale, nonché i sindaci Ancona (Martina Franca), Quarto (Massafra), D’Alo’ (Grottaglie) e Gugliotti (Castellaneta).

Alla luce delle preoccupazioni espresse di recente dal territorio ionico, in vista di un riordino dei punti di primo soccorso, la Rappresentanza ha rinnovato l’invito ad una audizione della componente tecnica di Asl e della struttura regionale incaricata, auspicando che, come per altro disposto dalla legge, alcun provvedimento venga assunto dalla Regione Puglia senza previo coinvolgimento della predetta Conferenza dei sindaci della Provincia di Taranto.

Tra le questioni all’ordine del giorno, anche la sollecitazione che i sindaci ionici intendono rimettere al Governatore Emiliano circa l’urgenza di una presenza politica più stabile e dedicata presso l’assessorato regionale alla sanità, in grado di provvedere in tempi ristretti allo sblocco delle nuove assunzioni previste dal piano regionale, argomento non più differibile per i presidi sanitari ionici e l’intera comunità.

Comments are closed.